Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

L'Etrusco dalla a alla f

L'acquisizione della scrittura da parte degli Etruschi

Cuem
€ 18,00
Quantità

pp. 170, 60 figg. b/n f. t. in appendice, Milano
data stampa: 2000
codice isbn: 978886001665

Com'è noto la lingua etrusca finora è solo parzialmente decifrata, perché i testi, quasi tutti di carattere funerario e votivo, sono scarni e ripetitivi e pertanto non forniscono sufficienti informazioni, né di tipo linguistico, né, più in generale, culturale.

La lettura delle iscrizioni etrusche è spesso affidata all'interpretazione dei dati archeologici di contorno perché, a differenza delle iscrizioni latine e greche, non esiste il supporto dato dalla comprensione del testo che, naturalmente, è fondamentale. Di conseguenza, preoccupazione principale di chi si occupa di iscrizioni etrusche è cercare di recuperare tutti gli elementi possibili per trarre delle informazioni da tutto ciò che sta al contorno dell'iscrizione: dal contesto archeologico, al supporto epigrafico, alle convenzioni utilizzate per rendere i suoni, fino alla forma delle lettere.

Scopo di questa dispensa è illustrare un metodo d'indagine sperimentato nel campo degli oggetti iscritti rinvenuti in Etruria e databili nel corso del periodo orientalizzante, dalla fine dell'VIII al primo quarto del VI sec.a. C., e presentare alcuni contributi risultati da tale metodo.

I documenti sono osservati in primo luogo come reperti, cercando di calarli nel loro contesto, prima archeologico e poi storico, per avvicinarsi il più possibile alla funzione o alle funzioni che dovevano aver avuto prima di giacere nelle condizioni in cui sono stati rinvenuti. Solo una volta effettuata questa valutazione, inizia lo studio delle particolarità grafiche che caratterizzano la scrittura dei testi: la collocazione cronologica e culturale del fatto grafico dipende infatti da quella dell'oggetto sul quale compare. Particolarità grafiche sono la scelta scrittoria e la forma delle lettere.

Indice:

Premessa

INTRODUZIONE

Le ricerche epigrafiche

PRIMA PARTE

Oggetti iscritti di epoca orientalizzante in Etruria: una proposta di metodo

ASPETTI ARCHEOLOGICI


Caratteristiche redazionali

Caratteristiche degli oggetti iscritti

Contesti archeologici di appartenenza


Attribuzione delle iscrizioni


ASPETTI GRAFICI

Varianti grafiche

Forma delle lettere

Attribuzione degli aspetti grafici

Analisi dei dati

Restituzione dei testi


STRUTTURA DELLA SCHEDA


Voci della scheda

SECONDA PARTE

CONTRIBUTI ALLO STUDIO DELLA DETERMINAZIONE DEL QUADRO STORICO E CULTURALE

L'alfabeto etrusco: acquisizione e diffusione in Etruria

L'acquisizione della scrittura in Etruria: materiali a confronto per la ricostruzione del quadro storico e culturale

CONTRIBUTI ALLO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DELLA SCRITTURA IN ETRURIA


A proposito di tre kyathoi in bucchero a rilievo


Circolazioni culturali nel mondo antico. Un esempio in Etruria: il piatto spanti

Imprestiti greci nell'Etruria del VII secolo a.C.: osservazioni archeologiche sui nomi dei vasi

CONTRIBUTI ALLO STUDIO DELLA TRASMISSIONE DELLA SCRIITURA A ALTRE POPOLAZIONI DELL'ITALIA ANTICA

Note su alcune iscrizioni dell'Italia Centrale. Oggetti iscritti e fatti grafici

Accoglienza della scrittura e valore del segno scritto

FONTI ICONOGRAFICHE


ABBREVIAZIONI BIBLIOGRAFICHE

TAVOLE

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.