Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Sul sentiero di guerra

Scritti e testimonianze degli Indiani d'America

Feltrinelli
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 18,00
Quantità

A cura di Charles Hamilton. Traduzione dall'inglese di Adriana Dell'Orto
pp. 344, ill. b/n, 32 tavv. b/n f.t., 4 tavv. a colori f.t., Milano
data stampa: 1956
codice isbn: 200000000177
Falco Nero, Toro Seduto, Orso in piedi, Geronimo, Capo Giuseppe, Tecumseh, Capo Lunga Lancia Figlio di Bufalo, Gamba di Legno, Capo Kahkewaquonay: ecco i veri autori di questo libro, i capi leggendari delle tribù pellirosse che contrastarono il passo ai soldati dell'Unione, ai mercanti in cerca di fortuna, agli emigranti europei assetati di terra; i guerrieri che spazzarono Custer e i suoi nella più discussa battaglia della storia americana. Braccati, sconfitti, ridotti, da liberi e signori di vasti domini quali erano, in anguste e povere riserve, i grandi capi superstiti divennero oggetto di curiosità e di interesse. Venivano da tutta l'America gli impresari teatrali, i giornalisti, i cacciatori di documenti etnologici a visitarli: e Toro Seduto, Falco Nero, Capo Tecumseh, deposta da un pezzo l'ascia di guerra, presero a scrivere o a dettare le loro memorie. Rinasceva dalle loro parole il ricordo delle sterminate praterie dove correvano i bisonti, e gli indiani, in libera gara di destrezza e di forza, davano loro la caccia; o quello dei santi costumi dei padri, delle danze intorno al fuoco, tra tipi e tipi, di fronte ai totem, delle allegre avventure d'amore e di audacia. Rievocavano il gran sciame di api che annunciò l'arrivo dei "visi pallidi," e il turbamento dei primi incontri, quando misteriosi strumenti e rombanti mostri d'acciaio e di fuoco vennero a rompere la preistorica quiete dei loro campi: la tromba, il fucile, la locomotiva. Dai loro racconti di nuovo sorgeva l'impeto dei guerrieri, il furore della lotta per il possesso della terra, l'acre gusto della vendetta e della scorreria sanguinosa: e lo stupore per la paura che i bianchi avevano della morte e il sentimento feroce della vittoria e della strage. Così, mentre Fenimore Cooper scriveva la storia di quella lunga guerra, ma vista dalla parte dei bianchi, dei vincitori, gli indiani, uno per uno, per vanteria o per sincera pietà venivano componendo la propria storia nazionale. Charles Hamilton ha riunito quei documenti, quei racconti, quelle testimonianze: l'antologia che qui presentiamo ha il valore di un'Iliade indiana cui sia mancata l'alta voce di Omero.
  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.