Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Il Beato Alberto di Villa d'Ogna

Esempio di santità laica nell'Italia dei Comuni

Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 15,00
Quantità

Presentazione di Andrea Riccardi
pp. 188, tavv. a colori, Milano
data stampa: 2000
codice isbn: 97888315179
Alberto di Villa d'Ogna (Bergamo) è un santo laico del Medioevo. Esercitava il mestiere di portatore di vino e biada. Condusse una vita di veglie, preghiere e digiuni, praticando la carità, lavorando in un lanificio e dividendo il guadagno con i poveri. Si recò più volte come pellegrino a Roma. Subito dopo la sua morte, avvenuta a Cremona il 6 maggio 1279, si diffuse in tutta la Lombardia la fama della sua santità, a causa dei numerosi miracoli che avvenivano presso la sua tomba.

Di alcuni di questi miracoli parla un importante documento, il Liber miraculorum, contenuto in un codice di Villa d'Ogna del secolo XV, ritrovato dall'autore e pubblicato integralmente per la prima volta in questo libro. Un prezioso documento che getta una luce nuova sul mondo religioso della fine del Duecento.

Il culto del Beato Alberto è anche all'origine di un'associazione di giovani, la "Compagnia di Sant'Alberto», con una Regola che precorre indubbiamente i tempi delle aggregazioni ecclesiali, in cui la formazione cristiana veniva curata con precisi impegni di preghiera e di carità.

Con il suo esempio di santità laica, vissuta nel mondo, fra problemi sociali, a contatto con i poveri e i pellegrini, Alberto si pone come un precursore dell'odierno apostolato dei laici.
  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.