Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Replica a Giuliano Imperatore

Adversus Criminationes in Christianos Iuliani Imperatoris. In appendice: Testimonianze sulla polemica antigiulianea in altre opere di Teodoro, con nuovi frammenti del "Contro i Galilei" di Giuliano

€ 27,00
Quantità

Seconda edizione riveduta e ampliata a cura di Augusto Guida. Biblioteca Patristica vol. 53
pp. 300, Bologna
data stampa: 2019
codice isbn: 978881042067
La Replica a Giuliano imperatore è il primo testo composto da un autore cristiano, intorno al 380 d.C., in risposta all'opera Contro i Galilei, scritta dall'imperatore poco prima di morire nel 363. Autore della Replica è il più importante teologo della scuola esegetica di Antiochia, Teodoro di Mopsuestia. Dell'opera sono rimasti solo ampi frammenti, pubblicati da Augusto Guida nel 1994 nella collana di Biblioteca patristica. Solo in seguito è emerso un nuovo ampio passo che arricchisce notevolmente l'opera, al quale si aggiungono le ricerche condotte negli ultimi decenni sull'opera di Teodoro e sul testo della Replica. La nuova edizione critica si compone di: introduzione, testo critico dei frammenti greci con traduzione italiana; commento filologico e storico; appendice su altri testi di Teodoro riguardanti obiezioni pagane ai Vangeli; indice completo del testo greco. L'opera si presenta quindi non solo arricchita di nuovi passi e testimonianze, ma completamente rivista e aggiornata in base agli studi più recenti riguardanti sia Teodoro e il suo metodo esegetico sia le controversie fra pagani e cristiani nel IV secolo, uno degli argomenti divenuti centrali in questi ultimi anni negli studi storici sul Tardo antico.

Teodoro di Mopsuestia(Antiochia 350 ca - Mopsuestia, Cilicia, 428) scrittore greco-cristiano. Vescovo di Mopsuestia dal 392, oratore ed esegeta dei testi sacri, fu il rappresentante più significativo della scuola esegetica di Antiochia. Importanti sono le sue introduzioni sulla genesi storica e gli aspetti letterari dei testi biblici. Molte delle sue numerose opere sono perdute, perché la sua posizione fu a lungo, benché a torto, considerata eretica. Conosciamo solo il Commento ai profeti minori e, in traduzioni siriache o latine giunteci frammentarie, i commenti al Vangelo di Giovanni, alle 10 lettere minori di san Paolo, alla Lettera ai romani, alla I e alla II Lettera ai corinti, alla Lettera agli ebrei. Al 1932 risale il ritrovamento dei 16 Discorsi catechetici.
  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.