Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Gli Imperi del Deserto nel Perù Precolombiano


Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
Disponibile in copia unica
€ 10,00
Quantità

introduzione dell'autore, traduzione di Pietro Negri, illustrazioni di Alberto Beltrán.
pp. 192, nn. tavv. b/n f.t., nn. ill. b/n, La Spezia
data stampa: 1981
codice isbn: 900000006789

Dall'introduzione dell'autore:
"Di tutte le molte svariate tribù che precedettero gli Inca, nessuna ha lasciato sulla storia del Peru un segno più marcato degli imperi del deserto dei Mochica e dei Chimú. I ruderi del loro passato - città, templi, piramidi - anche se distrutti e semi sepolti dalla sabbia, sono tuttora impressionanti. Le tombe hanno reso e seguitano a rendere la loro scorta d'oro e, con essa, ornamenti fatti di piume, tessuti e intagli superbamente lavorati, e soprattutto l'eccellente ceramica modellata con senso realistico, una ceramica talmente vivace che la si può interpretare come il loro modo d'esprimersi. Nonostante Il pathos della distanza e la distruzione arrecata dall'uomo e dal tempo, esistono ancora i resti di strade, fortezze, mura di difesa, di immensi progetti di irrigazione e di terrazze a gradini, monumento eloquente di un popolo che ha 'lasciato la sua orma sulla strada del tempo.
I Chimú (i quali subentrarono ai Mochica e furono denominati il Regno di Chimor) furono l'ultima delle tribù a essere conquistata dagli Inca, prima che questi ultimi venissero a loro volta sopraffatti dagli Spagnoli nell'arco del cinquantennio successivo. Tuttavia gli Inca, prima che riuscissero a spegnere il ricordo culturale dei Chimú, servendosi della loro tecnica nel manipolare selettivamente la storia tramandata, furono essi stessi trascinati in una guerra civile, la contesa scoppiata tra Atahualpa e Huascar per l'Impero degli Inca, seguita a sua volta a breve distanza dall'invasione spagnola. Ecco il motivo per cui oggi molte delle rovine dei Chimú e dei Mochica ci sono note.
Sia i Mochica che i Chimú hanno avuto una storia archeologica continua, che prese le mosse suppergiù nel III secolo a.c. e prosegui (con un vuoto fra il 1000 e il 1250 dell'era cristiana) fino all'anno 1461, quando furono annientati da una massiccia invasione degli Inca.[…]"

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.