Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Domenico l'Incendiario

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x



Logos
Libro d'occasione, recante eventuali tracce d'uso
€ 8,00
traduzione, premessa e cura di Luigi Castiglione.
pp. 88, Roma
data stampa: 1979
codice isbn: 900000000953

Bernanos lascia agli storici il compito degli storici cogliendo subito, di là d'ogni "forma di determinismo", uno squarcio d'azzurro negli occhi d'un bambino, il piccolo Domingo, che svetta verso un limpido cielo, i capelli biondi, quasi fulvi, la pelle bianca dei suoi antenati visigoti". E nella purezza di quell'azzurro vede un giovane che s'apre d'istinto "alla divina compassione", vede "l'ordine dei Predicatori, la grande avidità della scienza e soprattutto il grande desiderio d'instaurarla in Cristo", vede l'ardente amore, la sublime inquietudine, la santa impazienza che "fa ruggire Domenico come un leone". Vede l'apostolo incendiario bruciar le tappe, sollecitare ai piedi del papa il permesso d'evangelizzare, correre dove ci sono "ipocriti da smascherare, ambiziosi da umiliare, ignoranti da confondere". Vede l'indomito lottatore lanciare tutti quei suoi frati, oratori già celebri, teologi così sicuri, .dove,. più rischiosi sono i focolai dell'eresia, mentre lui passa da una casa all'altra, finché, con "l'ultimo volo delle sue grandi instancabili ali", non giunge morente a Bologna. Ed ecco allora il bimbo svettante sull'unico torreón rettangolare dell'umile torre signorile di Caleruega - non più biondi i capelli, non più bianca la pelle, non più bronzea la voce che gridava "nella campagna deserta la sua collera e la sua speranza", la grande voce che sconvolgeva Roma", quella "voce che, nel ritiro della notte, chiamava Dio con grida strazianti" - piombar "nell'agonia come in un abisso di luce e di soavità"...

Polemista d'indubbia coerenza, creatore del romanzo teologico, poeta della grazia come nessun altro scrittore cristiano moderno, Georges Bernanos (1888-1948) fu uomo che "non barò mai in un mondo in cui tutti barano". Rinunziò alla Legion d'onore, rifiutò l'Accademia francese, respinse la poltrona di ministro scegliendo d'essere - come ebbe a scrivere Stanislas Fumet - "un esplosivo, un vulcano ch'eruttava disprezzo come lava, e non certo con la ponderatezza di Léon Bloy, suo maestro di vociferazioni e di dottrina, perché lui stesso era il ribollimento, l'effervescenza". Tra le sue opere il Diario di un curato di campagna, Il signor Ouine, La gioia, Nuova storia di Mouchette, Dialoghi delle carmelitane, Scandalo della verità, I ragazzi umiliati, Una visione cattolica del reale, La strada di Cruz das Almas...

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.