Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Estetica del Vuoto

Arte e meditazione nelle culture d'Oriente

Marsilio
€ 15,00
Quantità

pp. 146, Venezia
data stampa: 2007
codice isbn: 978883175705

L’Occidente rimane spesso sconcertato di fronte alle forme prodotte dalle arti tradizionali di Cina e Giappone. La ricerca di Giangiorgio Pasqualotto intende superare questa sorta di smarrimento delineando l’esperienza del vuoto come fonte primaria di alcune fondamentali forme d’arte che hanno reso celebri e del tutto originali quelle tradizioni: la cerimonia del tè (chanoyu), la pittura ad inchiostro (sumie), la poesia haiku, l’ikebana, l’arte dei giardini secchi (karesansui), il teatro no-. Andando alle radici dell’esperienza del vuoto si scopre che essa emerge, ancor prima che da riflessioni teoriche, da una pratica di meditazione – esercitata soprattutto nei modi indicati dal Taoismo e dal Buddhismo Zen – che può realizzare condizioni di vuoto produttivo nella mente, nel cuore e nel corpo non solo dell’artista, ma anche di chi ne gusta le opere. Questa ricerca, pertanto, affronta l’esperienza del vuoto attiva alle radici di alcune arti d’Oriente sia indagando i principali testi taoisti e buddhisti ad essa dedicati, sia, soprattutto, sviluppando alcune riflessioni originate dal contatto con Maestri (e Maestre) che dall’esperienza del vuoto hanno tratto vitali forme d’arte.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.