• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


La Poetica di Aristotele

Informatemi se questo titolo tornerà disponibile

x


e il concetto dell'arte presso gli antichi

Le Monnier
€ 24,00
€ 22,80 Risparmia 5%
prefazione dell'autore.
pp. XI-288,
data stampa: 1931
codice isbn: 6031

Dalla prefazione dell'autore:
"Quali i criteri cui mi sono attenuto nel presente studio?
Anzitutto, di non lare opera di freddo "filologo. Affermazione che non sottintende alcuna punta di diffidenza, o peggio d'ironia, per tale scienza che, se esiste ed ha il suo bravo posto al sole, deve pur possedere una sua ragione d'essere nel sistema dello scibile umano. Ma poichè, facendo passare l'ampia bibliografia relativa all'argomento, ho avuto agio di rilevare come la pura indagine filologica, ubbidendo al pericoloso malinteso della specializzazione scientifica, tenda a perdersi nei più minuti particolari disperdendo il risultato d'insieme in conclusioni ipotetiche e malsicure, povere di risonanza ideale, ho pensato che bisognava anche qui avere il coraggio di salire a principii superiori.

Philologia, philosophiae ancilla: e infatti è facile osservare che la specialità e tale in quanto la parte di una organica totalità che in sede filologica ha nome scibile, cioè a dire - in sede filosofica - realtà e pensiero: anche il filologo bon gré mal gré pensa la sua scienza, e quindi la vive in .funzione di tutto sè stesso e, attraverso sè stesso, di quel più ampio se stesso in cui vibra U cuore dl: tutta la realtà o - ch'è il medesimo - di tutta la storia.

Tranne che il filologo tende spogliarsi della sua personalità e perdersi nell'oggetto dell'indagine; come se questo avesse una sua esistenza e verità extra-soggettiva, di cui a lui spetti prendere passivamente atto; il filosofo invece si preoccupa di approfondire più intimamente i rapporti di tale oggetto con la totalità del reale e della storia che pulsa nel battito del proprio pensiero, in modo che la verità particolare, pensata e soggettivata con penetrazione e coerenza, assume valore universale ed eterno.

Filologia vera, insomma, è pensiero pensante, filosofia concreta, storia, come ogni più serio e vitale atteggiamento dello spirito " tesi questa che implica un,a più profonda responsabilità da parte dello studioso, cui non può più bastare il corrente bagaglio delle discipline strettamente filologiche.

Ecco perchè, fuori della limitata cornice del testo aristotelico, ho ritenuto necessario allargare l'indagine alla totalità del pensiero e della critica greca, cercando di essere il più possibilmente personale, cioè, storico fedele e interprete illuminato, al che mi giovarono senza dubbio le correnti nozioni del!' estetica e del pensiero contemporaneo.[…]"

Indice:

DEDICA
PREFAZIONE

CAP. I. - Inquadramento ideale e problemi vari sulla «Poetica»
CAP. II. - Il concetto del Bello e sue conseguenze sul sistema delle arti greche
CAP. III. - Il piacere, fine dell'arte
CAP. IV. - L'autonomia dell'arte come fatto di piacere
CAP. V. - La mimesi artistica
CAP. VI. - Il principio dell'unità organica d'azione o la legge dell'universale poetico

Conclusione
Appendice
Bibliografia

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.