Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Le Lacrime dei Filosofi

L'idea di salvezza in Occidente

Marietti
€ 28,00
Quantità

pp. 342, Genova - Milano
data stampa: 2011
codice isbn: 978882117550

Immunizzarci dalla morte: a cos’altro tende, l’intera storia della filosofia occidentale, se non a rassicurarci che tutto ciò che esiste non è destinato a finire per sempre? Certo, è la meraviglia, lo stupore dell’esistenza a suscitare la curiositas dei filosofi. Ma all’ombra di quella meraviglia c’è il terrore, la paura, l’angoscia per l’annientamento di tutto ciò che esiste.
Ecco perché l’intera storia della filosofia può essere riletta non a partire dallo stupore di fronte all’essere, alla natura, al divenire, alla vita. Ma – rovesciando la consueta prospettiva analitica e interpretativa in questa sorta di “controstoria” della filosofia occidentale - dalla paura che ciò che è diventi nulla. Dal terrore che la vita sia inghiottita per sempre dalla morte.
Se nella teologia cristiana è la fede nella resurrezione dei corpi ad immunizzarci per sempre dalla morte, nella filosofia è la “fede” nel logos a garantirci che niente, di ciò che esiste, andrà definitivamente perduto. O almeno, questo disperatamente sperano – con gli occhi pieni di lacrime - i filosofi.

Indice:

Introduzione

Sezione prima Filosofia antica e medioevale

1. Il Principio che salva: Talete, Anassimandro, Anassimene

2. Il fuoco eterno: Eraclito

3. La vita contemplativa: i Pitagorici

4. Il silenzio dell' essere: Parmenide

5. Il gallo ad Asclepio: Socrate

6. Le ali dell' anima: Platone

7. La scienza delle cose ultime: Aristotele

8. La vita come esilio e la nostalgia dell'Uno: Plotino

9. La resurrezione del corpo: Agostino


10. La filosofia come rimedio: Boezio

11. La "perfezione ultima" dopo la morte: Tommaso d'Aquino

12. L'Età dello Spirito: Gioacchino da Fiore

13. L"'ente univoco" e la teologia come pratica di salvezza: Duns Scoto

14. La "supposizione logica" della realtà: Ockham

15. Itinerarium in nihilum: Meister Eckhart

Note bibliografiche

Sezione seconda Filosofia moderna

1. La coincidentia oppositorum nella felicità della quiete divina: Cusano

2. La magica animazione di tutte le cose: Giordano Bruno

3. Extra civitatem nulla securitas: la politica moderna, tra secolarizzazione dell' escatologia e conservazione della quiete

4. La fisica "ideale" come rimedio della fisica "reale": Galilei

5 . I fenomeni e le forme: Bacone

6. La geometrizzazione analitica della realtà: Cartesio

7. La gioiosa conoscenza delle cose sub specie aeternitatis: Spinoza

8. Nihil est sine ratione: Leibniz

9. Il nominalismo metafisico-cognitivo: Locke

10. L'''insensata'' sostanza che "maschera la variazione": Hume

11. I provvidenziali ricorsi metafisici della storia: Vico

12. Le necessarie "presupposizioni" e la fine di tutte le cose: Kant

13. L'idealismo mistico-religioso: Fichte

14. L'Assoluto come Indifferenza e l'''orrore'' dell' essere: Schelling

15. Il Regno dello Spirito e la filosofia come liturgia: Hegel

Note bibliografiche

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.