Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


I Platonici di Cambridge

Il pensiero etico e religioso

Morcelliana
€ 16,50
Quantità

pp. 182, Brescia
data stampa: 2011
codice isbn: 978883722495

Il volume intende porre in rilievo alcuni temi etici e religiosi, discussi e approfonditi da quei pensatori del Seicento che sono noti come "I platonici di Cambridge": l'uomo come animal capax religionis, l'armonia tra razionalità filosofica e fede religiosa, la libertà di coscienza e la tolleranza, la moralità e l'amore di Dio, il concetto di vera religione e le critiche alla superstizione e al fanatismo, l'ateismo e la centralità dell'esperienza religiosa. L'attenzione è concentrata particolarmente sul pensiero etico - religioso di Benjamin Whichcote, John Smith, Henry More e Ralph Cudworth, quale emerge e si determina sullo sfondo delle loro fondamentali prospettive metafisiche ed epistemologiche.

Queste analisi valgono a conferrnare la convinzione, sempre più diffusa nella storiografia, che i platonici di Cambridge abbiano svolto un ruolo cruciale agli albori del pensiero moderno con la loro aspirazione originale a integrare idee antiche e nuove nei campi dell'etica e della teologia razionale, come nell'ambito della filosofia della natura.

Tuttavia, se questi filosofi e teologi ebbero un influsso sul pensiero religioso inglese fra Sei e Settecento, non si possono considerare responsabili di alcuni sviluppi talvolta contrastanti con la loro ispirazione di fondo: costruire una vera "filosofia della religione" in termini aconfessionali, con una specifica fisionomia.

Indice:

Premessa

INTRODUZIONE

Antropologia e religione nei platonici di Cambridge

1. La categoria storiografica del "platonismo di Cambridge", 9 - 2. Le linee essenziali della filosofia della religione di Benjamin Whichcote, John Smith, Henry More, Ralph Cudworth, 21 - 3. Etica e religione, 39 4. I platonici di Cambridge in taluni studi recenti, 48

CAPITOLO PRIMO

Prospettive latitudinarie sulla fallibilità umana fra epistemologia, etica e religione. «That is the first thing, our fallibility (Benjamin Whichcote)

1. Il nuovo "paradigma" interpretativo. Alcuni scandagli nella recente letteratura critica sul latitudinarismo, 60 - 2. Finitezza e fallibilità, 71 - 3. «Our Fallibility and the Shortness of our Know ledge should make us peaceable and gentle» (Benjamin Whichcote), 89

CAPITOLO SECONDO

Passioni e virtù nell'Enchiridion Ethicum di Henry More. "Amor intellectualis"

1. Il significato storico e teoretico dell'etica di More, 97 - 2. La definizione dell' etica, 99 - 3. Passioni, ragione e virtù, 101 - 4. Virtù e felicità, 109 - 5. La "facoltà boniforme" e l'amore intellettuale. L'amore di Dio, 114

CAPITOLO TERZO

Il problema dell'ateismo .

1. La tesi di David Berman, 119 - 2. Henry More, 123, - 3. Ralph Cudworth, 128 - 4. L'ateismo come alienazione. Benjamin Whichcote e John Smith, 135 - 5. Conclusione, 142

CAPITOLO QUARTO

L'esperienza religiosa

1. Benjamin Whichcote, 146 - 2. John Smith, 150 - 3. Henry More, 158 - 4. Ralph Cudworth, 166 - 5. Conclusione, 170

Indice dei nomi

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.