Ricerca avanzata

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Dio Unico, Pluralità e Monarchia Divina

Esperienze religiose e teologie nel mondo tardo-antico

Morcelliana
€ 21,00
Quantità

prima edizione, introduzione dell'autrice.
pp. 280, Brescia
data stampa: 2010
codice isbn: 978883722433

Nella storia religiosa del mondo mediterraneo tardo-antico che cosa si intende con «monoteismo» e «politeismo»? Queste categorie, da secoli familiari alla disciplina storico-religiosa, sono attualmente oggetto di dibattito proprio in rapporto alla storia religiosa di quell’ambiente culturale e di quel periodo storico in cui si è compiuto un confronto, configurato per molti aspetti come un drammatico scontro dagli esiti decisivi per tutta la cultura occidentale, fra due visioni religiose. Da una parte il «politeismo» come insieme delle antiche tradizioni religiose dei popoli dell’oikouméne mediterranea fondate sulla credenza in un variegato orizzonte di potenze divine, oggetto di culto da parte degli individui e delle comunità, e dall’altra il messaggio cristiano, radicato nella fede giudaica nell’unico Dio creatore, che – a partire dall’«invenzione» del termine «monoteismo» nel XVII secolo – è definito appunto «monoteistico».
Attraverso una serie di sondaggi in ambienti diversi si dimostra in queste pagine che le due categorie classificatorie mantengono validità se usate come strumenti euristici per individuare e circoscrivere analogie specifiche tra alcuni fenomeni storici, ma non costituiscono le uniche griglie onnicomprensive entro cui situare le molteplici esperienze religiose che percorrono questa fase storica. Esse in ogni caso non trovano nella distinzione e opposizione fra l’«Uno» e i «molti» il solo né il preminente criterio per la definizione delle rispettive identità tipologiche.

L'attuale dibattito tra le categorie di monoteismo e politeismo nel mondo tardo-antico, alla luce di nuove interpretazioni, da parte di una delle maggiori studiose di storia delle religioni.

Giulia Sfameni Gasparro è ordinaria di Storia delle religioni nell’Università di Messina. I suoi interessi scientifici riguardano le religioni del mondo antico e tardo-antico, in particolare i culti misterici, greci e orientali, l’ermetismo, la magia e i fenomeni oracolari e profetici. Anche il cristianesimo dei primi secoli è oggetto delle sue ricerche, con preminente attenzione allo gnosticismo, all’encratismo e al manicheismo. Tra gli ultimi volumi: Oracoli Profeti Sibille. Rivelazione e salvezza nel mondo antico (2002); Misteri e teologie. Per la storia dei culti mistici e misterici nel mondo antico (2003); Problemi di religione greca ed ellenistica. Dèi, dèmoni, uomini: tra antiche e nuove identità (2009). Per la Morcelliana ha pubblicato Agostino. Tra etica e religione (1999).

Indice:

Introduzione

Sigle

Capitolo primo
Scienza caldea e Dio unico in Filone Alessandrino. Una risposta giudaica alla teologia cosmica ellenistica.

Capitolo secondo
Orfeo «giudaico». Il Testamento di Orfeo tra cosmosofia e monoteismo

Capitolo terzo
Dio unico e «monarchia» divina. Polemica e dialogo tra pagani e cristiani (II-V secolo d.C.).

Capitolo quarto
Monoteismo pagano nella Antichità tardiva? Una questione di tipologia storico-religiosa

Capitolo quinto
Gli Oracoli caldaici e l'attuale dibattito sul «monoteismo pagano». Sull'uso e l'abuso di una categoria storico-religiosa.

Capitolo sesto
Dio unico e unità del divino. Teologie tardo-antiche fra «esclusione» e «inclusione»

Bibliografia

Indice dei nomi

Indice delle materie


 

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.