Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Jean Daniélou


Morcelliana
€ 13,00
Quantità

pp. 158, Brescia
data stampa: 2011
codice isbn: 978883722492

Rinnovare la teologia attingendo alle fonti patristiche. Potrebbe essere questa l'istanza perseguita con determinazione da Jean Daniélou (1905-1974), uno dei padri della famosa collana Sources chrétiennes attraverso la quale la teologia della seconda metà del secolo XX si è nutrita lasciandosi educare dai grandi pensatori del passato. Da essi si imparava sia la presenza al tempo sia un rapporto non estrinseco tra storia generale e storia della salvezza. Tale rapporto comportava di mettere in evidenza un processo di graduale manifestazione di Dio fino al compimento realizzatosi in Cristo e nel cristianesimo, in relazione ai quali le culture e le religioni risultano "superate", portate a un piano superiore. In questa luce la storia e le culture umane vengono ricomprese come preparazione da portare a compiutezza mediante la missione. L'incontro tra Vangelo e culture e/o religioni avviene pertanto senza conflitti, benché comporti una purificazione delle seconde mediante il primo, condizione indispensabile perché le medesime possano svelare il loro senso di limitata manifestazione di Dio. Una teologia missionaria, quella del gesuita francese, capace ancora oggi di indicare la via per un dialogo fecondo tra cultura e cristianesimo.

Indice:

INTRODUZIONE

I. LA VITA, L'OPERA E GLI STUDI

1. Un'esistenza segnata da personalità eccezionali

2. Il pensiero: autori di riferimento e fonti principali


2.1. Scrittori cristiani antichi: la comprensione della temporalità

2.2. Una spiritualità determinata dalla speranza attuale e come «problema politico»

2.3. Ammirazione per Odo Casel, Louis Bouyer e Henri de Lubac

2.4. Il fecondo confronto con Karl Barth e Oscar Cullmann

2.5. Lo sguardo interessato verso la teologia e la filosofia ortodosse

2.6. Lettore attento degli scrittori classici e contemporanei

3. Gli scritti di Jean Daniélou

3.1. Opere per una ricca bibliografia


3.2. Studi di teologia speculativa

3.3. Saggi di teologia spirituale e «politica»

II. COORDINATE TEOLOGICHE FONDAMENTALI IN JEAN DANIÉLOU

1. Il dibattito teologico tra «incarnazionisti» ed «escatologisti»

2. Cristianesimo, culture e religioni entro la categoria del «simbolismo»

3. L'unità di tutta la storia della salvezza


3.1. Quale unità per quale storia?

3.2. Le varie storie e l'unica storia


3.2.1. Storia vissuta e storia raccontata

3.2.2. Storia della salvezza e storia profana

3.2.3. La storia profana assunta nella storia della salvezza

3.3. La creazione come principio della storia della salvezza

3.3.1. Dio, Signore del cosmo e della storia

3.3.2. La risposta dell'uomo intrecciata alla proposta di Dio

3.3.3. La storia della salvezza è opera della Trinità


3.4. Il disegno unico di Dio Padre come fondamento della storia della salvezza

3.4.1. L'unicità della storia espressa nei segni sacramentali

3.4.2. La storia della salvezza implica anche la salvezza del creato

3.5. Fattori umani di apparente disgregazione della storia della salvezza

3.5.1. Una speranza conciliare nei suoi "appunti" di antropologia

3.5.2. Il peccato come «storia fratturata»

3.5.3. La storia: veicolo del ritorno a Dio mediante Cristo

3.6. Il Verbo creatore, redentore e giudice della storia universale

Jean Daniélou

Gli orientamenti attuali del pensiero religioso

Nota del curatore

IL RITORNO ALLE FONTI

LE INFLUENZE FILOSOFICHE

IL CONTATTO CON LA VITA

Postfazione

BIBLIOGRAFIA

1. Opere di Jean Daniélou - 2. Opere su Jean Daniélou

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.