• Prezzo scontato

Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Tags ai quali appartiene questo titolo

Alchimia Teorica e Pratica Ermetica

Ventiquattresimo Quaderno

Archeosofica
€ 12,00
€ 11,40 Risparmia 5%
Quantità

introduzione dell'autore.
pp. 66, ill. b/n, Pistoia
data stampa: 2014
codice isbn: 3947

Introduzione dell'autore "Perché occuparci di Alchimia":
«Un giorno tre persone, due uomini e una donna mi vennero a trovare per pormi delle domande Perché suggerisce ai suoi lettori di occuparsi di Alchimia, di pratica Ermetica, di procedimenti trasmutatori? Alle domande, risposi. - Siete credenti in qualche cosa? A domanda risposta. il primo disse di essere ateo, ma curioso di conoscere le strutture delle varie correnti di pensiero; il secondo asserì di essere un sacerdote cattolico e la terza, la donna, precisò di aver ricevuto battesimo e cresima e di essere una buona cristiana.
Senza dubbio i tre erano in buona fede, ma non conoscevano l'alchimia o avevano letto i suoi testi senza capirli, non avevano visto o avevano visto senza osservare il simbolismo di pietra del Duomo di Siena, di Notre-Dame de Paris e non sapevano che fra gli alchimisti vi sono stati personaggi quali l'astronomo Giovanni Keplero, francescani come san Bonaventura, Frate Elia e san Francesco, domenicani della statura di san Alberto Magno, san Tommaso d'Aquino, missionari come Raimondo Lullo e Ruggero Bacone, matematici, fisici e sacerdoti ad un tempo come il russo Pavel Florenskij, autore della Colonna e il fondamento del a verità, etc. etc., artisti della forza del Dürer e di Karl Bosch.
Chi è credente lo è alla maniera comune, non costruttiva e superficiale e la sua religiosità è meglio di niente, ma a poco gli serve, anche se della religione ne fa un sacerdozio e quindi una professione Si salva chi segue la via straordinaria della religione e la vive alla maniera dei grandi santi. Ma vi sono santi e santi. Quelli più avanzati panno capito l'utilità e l'indispensabilità dell'Alchimia teorica e pratica e ne hanno fatto lo strumento più avanzato della loro ascesi. Hanno capito che nell'uomo tutto è buono e il male è l'uso fallace delle forze e dei beni. Il male è una deformazione spirituale e il peccato è la via che conduce a tale deformazione Naturalmente questa deformazione della persona chiede e impone una pedagogia spirituale tutta speciale' la strada maestra, ma stretta, coraggiosa ed eroica è l'ascesi secondo il pensiero dei santi padri.
Il cristianesimo non esige altro che uno sviluppo morale positivo e non ha chiesto limitazioni e privazioni per raggiungere la perfezione morale. Ma l'uomo peccatore è assolutamente incapace di vivere una vita spirituale salvifica donata a noi dal Signore Nostro Gesù Cristo, non è capace di essere spontaneamente e semplicemente fedele a questo ideale cristiano e deve ricorrere allo sforzo ascetico, ai vari accorgimenti per reprimere in se stesso e cambiare in altra natura l'abito del peccato: "col sudore della fronte mangerai il pane celeste", dice la .Genesi, 3 16. Ora i santi padri videro nell'alchimia un'arte e una scienza spirituale e chimica salvifica e liberatrice per entrare in Dio e gioire del suo calore, della sua luce e della sua pace.
I santi alchimisti cristiani non cercarono il modo di trasmutare le sostanze comuni in oro metallico per venderlo e arricchirsi, ma seguendo l'idea dell'Unità della Natura, sgabello di Dio, andarono, a cercare sostanze e composti utili per aiutare il corpo a predisporsi sotto l'azione dello Spirito santo a quel raggiungimento d'incorruttibilità e divinizzazione della carne attraverso la conquista dello Spirito.
I tre curiosi dopo avermi ascoltato, dissero tutti e tre L'alchimia è una psicosofia o una farmacognosia?- L'una e l'altra, per questo utilizzano il Tempio e il Laboratorio di ricerche, e l'Ora et Labora dell'Anfiteatro della Saggezza Eterna di Enrico Khunrath, di Lipsia è in questo senso che dovrebbe essere capito.I medici e iniziati cristiani Roberto Fludd e Paracelso, san Francesco d'Assisi, santa Teresa d'Avila e san ,Giovanni della Croce intesero tutto il fascino e l'utilità dell'Alchimia e la utilizzarono per la loro e altrui edificazione. Questi meravigliosi e veri Rosa+Cròce hanno lasciato opere stupende che assieme a quelle di san Giovanni d'Inverno sono le guide e il Vangelo Eterno.
Più tardi i tre curiosi che mi avevano tempestato di domande, divennero ferventi Archeosofi e Lotocruciani.
(Tommaso Palamidessi - Roma 27 dicembre 1980 - Festa di San Giovanni d'Inverno.)»

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.