Argomenti (categorie) ai quali appartiene questo titolo


Viaggio nel Kung Fu

Storia e Metodi

Oriental Press
€ 15,00
Quantità

prima edizione.
pp. 128, nn. ill. b/n, Milano
data stampa: 2003
codice isbn: 978887984394

Questo libro è uno dei pochi saggi sul Kung Fu: una guida per tutti quei praticanti che vogliano esplorare il complesso mondo dell'arte marziale cinese non solo da un punto di vista prettamente fisico.

L'Autore conduce il lettore nei meandri dei metodi, delle scuole, delle ricostruzioni storiche affrontando gli aspetti teorici; prima mossa è un tentativo di definire la disciplina del Kung Fu e di inquadrarla in un contesto socio-culturale quale quello cinese, enormemente diverso dal nostro, per poi definire le basi teoriche e concettuali comuni ai diversi stili. Nella parte centrale del testo l'Autore si sofferma sulle origini e sull'evoluzione del Kung Fu in rapporto agli eventi storici e politici della Cina nelle diverse epoche; si addentra in seguito nell'incredibile mosaico di stili, classificandoli, tracciandone la storia e analizzandone i principi ispiratori. Nella convinzione che la conoscenza della storia voglia dire consapevolezza, viene analizzato con particolare attenzione il periodo successivo alla caduta della dinastia Ming, fino alla fine di quella Ching; il XVIII e il XIX secolo sono considerati, infatti, gli anni più eroici nell'evoluzione del Kung Fu: i suoi praticanti riuniti in società segrete lottarono in clandestinità e con spirito nazionalista per ripristinare la dinastia cinese dei Ming. Su questo sfondo storico nacquero e si svilupparono alcuni dei principali stili di Kung Fu; con la distruzione del tempio Shaolin e la successiva disgregazione dell'ordine, molti monaci modificarono il loro bagaglio tecnico: presero così forma il Wing Chun, l' Hung Gar, il Tang Lang, il Choy Li Fut e molti altri stili.

Per quanto riguarda la moderna pratica, il periodo storico di maggiore importanza per il Kung Fu è stato senz'altro quello che va dalla caduta della famiglia imperiale dei Ching (1911) all'invasione della Cina a opera del Giappone (1937); in questi due decenni si struttureranno gli stili come noi oggi li conosciamo, con i loro programmi, con la loro didattica e con metodologie dall'allenamento più «scientifiche».

La seconda parte del libro propone una classificazione del repertorio delle armi del Kung Fu: tale classificazione non si basa sulle 18 armi classiche e sulla loro forma, ma segue un principio legato all'alchimia dei Cinque elementi, promuovendo l'idea che la pratica delle «forme» con la sciabola, la spada, la lancia, l'alabarda e il bastone sia un mezzo per migliorarsi a livello fisico e interiore.

  • Accettiamo i seguenti pagamenti:
- Carta di credito
- Paypal
- Bonifico bancario
- Conto corrente postale
- Contrassegno Accettiamo i seguenti pagamenti: - Carta di credito - Paypal - Bonifico bancario - Conto corrente postale - Contrassegno
  • Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a. Spedizione tramite Poste Italiane s.p.a.