Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

Selezione di volumi Aseq Editrice

Profezie

Profezie

Autore/i: Cayce Edgar
Editore: Edizioni Mediterranee
traduzione di Marcello Mazzolani, a cura di Mary Ellen Carter, con la collaborazione di Hugh Lynn Cayce pp. 224, Roma

Le maggiori profezie del «più grande veggente d’America» sono raccolte in questo volume da un’esperta quanto scettica giornalista, che indaga a fondo e verifica ogni aspetto della vita e del pensiero di Edgar Cayce.

Dalle migliaia di «letture» date dal veggente in uno stato di ipnosi autoprovocata emergono, oltre a una quantità di notizie e di previsioni sul futuro dell’umanità, una serie di chiare e fondate teorie sull’origine e l’evoluzione dell’uomo, del mondo e dell’universo, sulle antiche popolazioni di Atlantide, Lemuria e Oz che, disperse e distrutte dai cataclismi naturali, emigrarono in nuove terre e qui fondarono le basi dell’odierna civiltà.

Le «letture» furono date dal veggente dal 1910 alla fine degli anni Quaranta, e con il trascorrere del tempo e lo svolgersi degli eventi umani hanno avuto puntuali conferme: dall’entrata in guerra degli Stati Uniti nel corso dell’ultimo conflitto mondiale, alla «grande depressione» del dopoguerra, ai disordini razziali, alle rivoluzioni giovanili del ’68. Oltre alle profezie di argomento sociale e politico, Cayce ci ha dato molte notizie riguardanti gli sconvolgimenti tellurici e vulcanici che, proprio in questa seconda metà del secolo, hanno iniziato a verificarsi con una frequenza sempre piu preoccupante, e che egli considera manifestazioni di un piano divino di rinnovamento dell’uomo e della Terra. Il libro comprende anche une serie di «letture» sui progressi scientifici e tecnologici dell’uomo, che hanno anch’esse trovato finora la loro puntuale realizzazione.

Ma la missione di Edgar Cayce su questa Terra (dove egli ha predetto che dovrà un giorno tornare) non è stata solo quella di un veggente e di un consigliere. Egli ci ha portato un messaggio di Pace, di Umiltà, di Pazienza e di Amore, un messaggio che tutti dovremo accogliere e mettere in pratica se desideriamo la realizzazione dell’ «Era Nuova», l’era in cui l’uomo potrà finalmente conoscere se stesso, e amare i suoi simili e il suo Dio.

Les Sommeils

Les Sommeils

Étude de Émile Dermenghem
Autore/i: Willermoz Jean Baptiste
Editore: La Connaissance
Préface de M. Émile Dermenghem pp. 104, Paris (France)

Le livre LES SOMMEILS de Jean Baptiste Willermoz (1730-1814) forme un texte inédit du fondateur du willermosisme; il figure dans la collection Les Documents Exotériques n°2, publiée par la maison à l’Enseigne La Connaissance et sous la devise: on se lasse de tout excepté  de connaître sise à Paris, 9, Galerie de la Madeleine. L’étude liminaire et les notes sont de M. Émile Dermenghem, archiviste- paléographe. Le tirage a été fixé à:
10 exemplaires sur Hollande Van Gelder et 350 alfa.

Par le chapitre I:

LES ORIGINES DE LA FRANC-MAÇONNERIE

Nul sujet n’a fait couler plus d’encre et suscité plus de discussions passionnées que celui des origines de la Franc-Maçonnerie. Nulle question n’est plus obscure et plus controversée.

Nous n’avons pas la prétention de résoudre des problèmes qui ont presque toujours été plutôt embrouillés qu’éclaircis par ceux qui s’en sont occupés. Nous croyons même qu’ils sont à peu près insolubles.

Dhātu-Pāṭha

Dhātu-Pāṭha

The roots of language. The foundations of the Indo-European verbal system
Autore/i: Hill Stephen R; Harrison Peter
Editore: Munshiram Manoharlal
pp. IX-402, New Delhi

The Dhātu-Pāṭha – literally “a recital of roots” – is a basic Sanskrit text which sets out the foundations of the verbal systems of Greek and Latin and all other Indo-European languages. It contains about 2,200 roots.

A root may be defined technically as “the uninflected, irreducible, minimal element of a word, generally monosyllabic and always verbal in nature, i.e. expressive of activity.”

This edition is complete in itself, with its own dictionary of meanings and transliterations. Illustrative examples are taken from such widely different texts as the Veda, PIato, the Gospels and Shakespeare.

This is the first time that the Dhātu-Pāṭha has been made available in the West. It is an essential key to unlock the fundamental meaning of classic Western texts.

The editors are both professional men with a long-standing interest in philology. They have worked together on this book for ten years.

Cultura e Anarchia

Cultura e Anarchia

Autore/i: Arnold Matthew
Editore: Giulio Einaudi Editore
traduzione di Vittorio Gabrieli pp. XIII-216, Torino

Dalla Prefazione del Traduttore:

“Giudicata sotto un aspetto filosofico, l’opera che presentiamo in versione al lettore italiano può considerarsi un elogio della ragion pura, del pensiero criticamente vagliato, della libera e disinteressata attività della coscienza intellettuale; parallelamente a questo omaggio alla gnosis e all’argomentazione che tende a dimostrare la necessità del suo primato, vi si conduce una polemica contro l’empirismo incosciente. l’attivismo istintivo e, limitatamente, contro la ragion pratica e il volontarismo. Da un angolo visuale storico Cultura e Anarchia ci appare come un tentativo del suo autore di ancorarsi a un saldo principio razionale nella crisi di crescenza democratica che travagliava gli ordinamenti liberali in Europa intorno alla metà del secolo decimonono, e di ammonire i suoi connazionali prospettando lo sviluppo degenerativo che, a suo giudizio, quella crisi minacciava, qualora non si fossero adottati e messi iri atto i rimedi salutiferi da lui proposti. In questo senso il suo saggio è stato definito un, Tract for the Times sociale e politico, per analogia con quegli « opuscoli destinati al tempo presente» nei quali il movimento neocattolico oxfordiano, capeggiato dal Newman, prese ad esprimere nel 1833 la sua ideologia ed i suoi propositi di rinnovamento della Chiesa d’Inghilterra…”

La Cité Antique

La Cité Antique

Étude sur le culte, le droit, les institutions de la Grèce et de Rome
Autore/i: De Coulanges Fustel
Editore: Librairie Hachette
pp. 480, Paris (France)

INTRODUCTION:

De la nècessité d’étudier les plus vieilles croyances des anciens pour connaître leurs institutions 

On se propose de montrer ici d’après quels principes et par quelies règles la société grecque et la société romaine se sont gouvernées. On réunit dans la même étude les Romains et les Grecs, parce que ces deux peuples, qui étaient deux branches d’une même race, et qui parlaient deux idiomes issus d’une même langue, ont eu aussi un fonds d’institutions communes et ont traversé une série de révolutions semblables.

On s’attachera surtout à faire ressortir les différences radicales et essentielies qui distinguent à tout jamais ces peuples anciens des sociétés modernes. Notre système d’éducation, qui nous fait vivre dès l’enfance au milieu des Grecs et des Romains, nous habitue à les comparer sans cesse à nous, à juger leur histoire d’après la nôtre et à expliquer nos révolutions par les leurs.

Libri e Lettori nel Mondo Bizantino

Libri e Lettori nel Mondo Bizantino

Guida storica e critica
Autore/i: AA. VV.
Editore: Edizioni G. Laterza
a cura di Guglielmo Cavallo pp. XXVII-264, 24 tavv. in b/n, Bari

Dall’Introduzione di Guglielmo Cavallo:

Il monaco che si ritira nel deserto o in zone impervie e inaccessibili, il santo che non opera tra gli uomini per tendere e affilare anima e lineamenti nell’ascesi, l’anacoreta che rinuncia al mondo, nella società bizantina non dispone di libri. Anzi, se li possiede, in qualche modo se ne libera: gettare nel fiume un libro può essere la prova da superare per chi vuol mettersi al servizio di Dio. L’equazione rinuncia al libro / rinuncia al mondo è già di per sé rivelatrice di una mentalità che nel libro trova un referente totalizzante. L’ascendenza di questo atteggiamento è tardo-antica, tutta di segno giuridico-istituzionale e cristiano; va cercata, dunque, già alle origini del «millennio bizantino», al momento in cui il libro, neI divenire depositario di un testo che trae la sua autorità dall’essere scritto, confina nella sfera dell’extrasistematicità il non-scritto.

Visualizza indice

Introduzione di Guglielmo Cavallo 

R. Browning L’alfabetizzazione nel mondo bizantino

O. Kresten Scrittura e libro nei testi agiografici dei secoli VI e VII

N. G. Wilson Libri e lettori a Bisanzio

P. Lemerle Libri, studi e scelte di lettura di un dotto bizantino

Fozio J. Irigoin Centri di copia e trasmissione di testi nel mondo bizantino

P. Canart Aspetti materiali e sociali della produzione libraria italo-greca tra normanni e svevi

G. Cavallo Libri greci e resistenza etnica in Terra d’Otranto

Dei e Semidei dell’Antico Egitto

Dei e Semidei dell’Antico Egitto

Autore/i: Testa Pietro
Editore: Harmakis Edizioni
pp. 140, ill. b/n, Montevarchi (AR)

L’antico Egitto ha lasciato segni tangibili e incisivi della sua “religione” attraverso i monumenti e gli scritti. I templi abbondano d’immagini a bassorilievo e a tutto tondo, dipinte con vivaci colori, complete di didascalie e iscrizioni. Le tombe regali e nobiliari non sono da meno e sono queste che ci hanno tramandato figure e testi di grande finezza artigianale. Gli scritti funerari e magici sono degli esempi unici di miniaturistica grafica delle entità divine e di descrizioni dell’aldilà.

Non si può negare l’esorbitante numero di divinità che si presenta agli occhi dello spettatore che ancora oggi può restare disorientato. Questa folla di entità non è però frutto di fantasia sfrenata o ottusa, ma risultato di un ragionamento logico che ha le sue basi nella preistoria. Attraverso il cammino intellettuale della civiltà egiziana, il ricordo è divenuto mito e ha acquistato una sua completa organizzazione nella sistemazione e ordinamento delle manifestazioni del dio creatore.

Vaccini

Vaccini

Come orientarsi. Una guida illuminante per tutti
Autore/i: Joyeux Pr Henri
Editore: Nuova Ipsa
prefazione di Jean-Bernard Fourtillan, postfazione di Maurizio Romani, traduzione di Claudio Mazza pp. 224, Palermo

Vaccini per tutti: no! Risponde il professor Joyeux. Le recenti polemiche riguardo all’obbligo di vaccinazione contro 10 malattie in Italia (e 11 in Francia), quella contro l’influenza, quella che riguarda i bambini e le bambine di 9 anni contro i papillomavirus (responsabili dei tumori del collo dell’utero e ORL), la scomparsa del classico DT-Polio a vantaggio di un vaccino polivalente sette volte più costoso, hanno rimesso il dibattito al centro delle preoccupazioni.
Il professor Joyeux vuole aiutare le famiglie a orientarsi nella giungla dei molteplici vaccini proposti, sostenuti dai forti interessi delle aziende farmaceutiche internazionali, dai politici che si credono esperti di sanità, e dai medici ultraspecialisti che vogliono imporre i loro punti di vista. La vaccinazione è un atto medico da rivalutare, che non è esente da rischi a breve, medio e lungo termine nelle persone in buona salute.
Quest’opera aiuterà ogni famiglia a discernere il vero dal falso e a scegliere il meglio per i propri figli; alcuni hanno veramente bisogno di essere vaccinati contro certe malattie infettive, altri hanno bisogno soltanto del minimo obbligatorio: il vaccino trivalente (DTP) senza adiuvante. Permetterà anche di capire il meraviglioso funzionamento delle difese immunitarie, senza dimenticare il ruolo del latte materno, il migliore vaccino del neonato.

La Vita Reale

La Vita Reale

Autore/i: Gurdjieff Georges I.
Editore: Libritalia
traduzione italiana di Grazia Giovannini pp. 120

Dall’ Introduzione:

“Opera incompiuta, la «Terza serie» delle opere di G. I. Gurdjieff doveva all’inizio essere composta da cinque libri.
Secondo la testimonianza dei suoi allievi più vicini, che avevano lavorato con lui per parecchi anni, solo alcuni capitoli sono stati redatti in forma pressappoco definitiva.
Le cinque Conferenze che compaiono in questo libro erano destinate al primo libro. La quarta Conferenza, come si vede, è incompleta.
Del quinto libro non vi è traccia, così come del secondo e del terzo nel quale dovevano essere inclusi tre capitoli a cui Gurdjieff fa riferimento in «Incontri con uomini straordinari».
Il quarto libro verosimilmente avrebbe dovuto constare di due capitoli: «Il prologo» ed il testo incompleto «II mondo esteriore ed il mondo interiore dell’uomo».
Il piano dell’opera di Gurdjieff era il seguente. Con il titolo «Del tutto e di tutto» dovevano essere pubblicati i suoi scritti in dieci volumi in tre serie.
La prima serie in tre libri comprende: «Racconti di Belzebù al suo nipotino»
«Critica obiettivamente imparziale della vita degli uomini».
Le seconda serie in due libri comprende «Incontri con uomini straordinar
La terza serie in cinque libri comprende «La vita non è reale che quando “lo sono”».

Lode della Nuova Cavalleria

Lode della Nuova Cavalleria

Autore/i: Bernardo di Clairvaux
Editore: Il Cerchio
Introduzione, traduzione e note di Franco Cardini pp. 254, Rimini

Composto per promuovere ed esaltare il nuovo ordine militare-religioso, il De laude novae militiae mette in luce tratti dell’ etica e della spiritualità dei Templari, cioè conversione, rifiuto delle mondanità, spirito di sacrificio nei confronti della causa dei Luoghi Santi, contrapponendo gli usi della cavalleria laica alla purezza deila vita e della fede dei nuovi monaci-soldati. Con la consueta capacità dialettica sari Bernardo sbaragliò, con questa esortazione, ogni perplessità etica circa la Militia Templi, fatta in sostanza di religiosi abilitati all’uso delle armi e consapevoli di quel che il legittimo uso delle armi comporta.

Il breve trattato, riproposto in nuova traduzione con testo latino a fronte, è introdotto da un saggio di Franco Cardini che permette di ricostruire la storia della cavalleria in Europa dalle origini sino all’avvento dei Templari ed oltre.

Sogni

Sogni

Autore/i: Cardano Gerolamo
Editore: Marsilio
a cura di Agnese Grieco e Mauro Mancia pp. 186, Venezia

L’onirocritica del grande mago rinascimentale Gerolamo Cardano si esprime compiutamente in questa seconda parte del suo trattato sul sonno e sul sognare. Si tratta di una vera e propria «scienza», che ha bisogno di interpreti acuti e scrupolosi, capaci di leggere i sogni come manifestazioni del divino, ma anche come cifra delle passioni e dei desideri del sognatore. L’attività onirica ci rivela il mondo interno di chi sogna, la struttura della sua phantasia, il suo modo di conoscere il mondo e la natura mediante le immagini. Il sogno non è mai, come si dirà più tardi, in età barocca, matrice dell’ errore, sintomo di debolezza intellettuale, oppure, come pretendevano i padri della Chiesa, inganno di matrice demoniaca. Esso esprime infatti la verità nascosta del soggetto, e consente ai suoi interpreti – agli indovini – di elaborare una complessa e sofisticata dottrina dell’immaginario.

Simile a un geroglifico, il sogno va indagato nelle sue due componenti essenziali: l’immagine e la narrazione. L’indovino, libero dalle passioni, esplorerà la natura, la funzione, la genesi delle immagini, e al tempo stesso la logica narrativa che le collega, formando un insieme ricco di significati.

Per queste ragioni il trattato di Cardano, inquadrato storicamente da Agnese Grieco, viene qui riletto da Mauro Mancia, con l’occhio rivolto alla psicoanalisi freudiana e ai suoi sviluppi più recenti.

Storia della Vendetta

Storia della Vendetta

Arte della vendetta e vendetta nell’arte
Autore/i: Fichera Antonio
Editore: La Lepre Edizioni
pp. 426, tavv. in b/n f.t.

Nelle civiltà tradizionali e arcaiche se l’offeso versa il sangue di chi gli ha arrecato un torto, compie una azione lodevole, giusta, addirittura necessaria. Solo la vendetta può ristabilire “l’equilibrio perduto” e risarcire l’onore dell’offeso. In questa forma originaria di giustizia confluiscono costumi collettivi e destini individuali per lungo tempo, finché non viene sostituita, progressivamente e non senza colpi di coda, dalle garanzie dello stato di diritto. La vendetta assume allora nuove sembianze, trasformandosi in risentimento, e viene confinata ai margini della società civile. Ma non muore, non può morire: trova rifugio nelle Arti, dapprima in pittura e letteratura, poi soprattutto nel cinema. Sopravvive anche nella vita reale, se per onore non si rinuncia al delitto, o se si cede alla sete primordiale di un “piacere sottile e intenso”. Questo libro è un viaggio nella storia di un tema tanto antico quanto attuale: dalle fiabe ai miti, dall’epica alla tragedia classica, dai capolavori di Shakespeare a fenomeni di culto come il film Kill Bill.

Agopuntura Tradizionale

Agopuntura Tradizionale

La legge dei cinque elementi
Autore/i: Connelly Dianne M.
Editore: Il Castello
Prefazione di Wataru Ohashi pp. 208, ill. b/n, Trezzano sul Naviglio (MI)

“Ms. Dianne M. Connelly studia e segue con estrema serietà la medicina orientale da 15 anni. La profondità della sua conoscenza va oltre il suo background culturale occidentale ..

La Connelly è stata in grado di assorbire e usare nel suo lavoro concetti molto estranei alla cultura occidentale e così intrinsechi a quella orientale che noi stessi, che siamo orientali, abbiamo difficoltà a spiegare agli occidentali. In futuro, gli orientali ricorreranno, anche per lo studio della cultura orientale, a studiosi come la Connelly. Il suo libro sulla Legge dei Cinque Elementi è un ottimo libro.

L’ Ohashi Institute lo usa da anni come libro di testo. (Dallo presentazione di Wataru Ohashl)

La spada nella Roccia e altre Leggende

La spada nella Roccia e altre Leggende

Autore/i: Colli Vignarelli Andrea
Editore: Il Cerchio
pp. 214, Rimini

In una trama avvincente, fatta di guerre, scontri e duelli, amori e tradimenti, l’Autore crea un mondo immaginario che fa percorrere al lettore, in un incedere di eventi appassionanti e colpi di scena, raccontati con una velatura di  umorismo, rendendo la lettura coinvolgente e piacevole. Nello sviluppo di storie totalmente di fantasia, numerosi sono i richiami mitologici, leggendari  e letterari, cui le storie stesse si ispirano (Orfeo ed Euridice; Gilles de Rais, divenuto nella tradizione popolare Barbablù; il tallone di Achille; Sigfrido – Crimilde – Hagen e il Canto dei  Nibelunghi; Sisifo e Ade; la Divina Commedia). L’ultimo racconto è invece una versione –  con contenuto “ecologistico” e di condanna delle distruzioni arrecate alla Terra dall’uomo – della leggenda di Re Artù,  “riveduta e corretta” in totale libertà dall’Autore, pur mantenendo la trama originaria nelle linee generali e negli episodi fondamentali (la battaglia del Monte Badon, la ricerca del Santo Graal, il re Pescatore, la battaglia di Camlann ….).

La Lingua Tibetana Classica

La Lingua Tibetana Classica

Autore/i: Sanders Pete
Editore: Hoepli
pp. 258, Milano

Il tibetano classico è una lingua letteraria e dotta, in uso in Tibet da più di un millennio e destinata in primo luogo a fornire uno strumento espressivo sofisticato per i vari aspetti – dottrinali, filosofici, rituali storici e letterari – delle tradizioni buddhiste. Il manuale affronta tutti i principali aspetti dello studio della lingua: l’alfabeto e la sillaba, i fondamenti di morfologia lessicale, la struttura e le parti del discorso, i casi grammaticali e i connettori sintattici, i verbi.
Ogni connettore, costruzione, forma o prassi espressiva della lingua è illustrata da una presentazione teorica seguita da una selezione di esempi presentati in ordine crescente di complessità e tratti da un vastissimo repertorio letterario sempre accompagnato dall’indicazione della fonte.
Particolare attenzione è stata riposta nell’estrapolare gli esempi da testi di ogni epoca, di ogni area geografica, di ogni scuola e di ogni classe dottrinale, in modo da fornire un panorama quanto più vario possibile di stili e forme espressive, e facilitare l’acquisizione di un patrimonio lessicale adatto a comprendere i principali argomenti trattati nei testi classici. Frutto di una pluriennale esperienza didattica in Italia e all’estero, il volume si rivolge non solo agli studenti universitari dei corsi di tibetano, ma anche a chiunque desideri avvicinarsi a questa affascinante lingua, veicolo espressivo di concetti e dottrine di profondità unica e di indubbia bellezza.

Storia della Riforma

Storia della Riforma

Autore/i: Lortz Joseph; Iserloh Erwin
Editore: Il Mulino
Traduzione di Maria Pia Foresti pp. 408, Bologna

Quest’opera coglie con estrema lucidità i nodi di fondo della problematica pur così complessa della Riforma: eminentemente teologica, religiosa, e pur così amalgamata con rivendicazioni politiche, istanze nazionali e sociali che preludono a una nuova era storica. Chi era veramente Lutero, che cosa volevano Zwingli e Calvino? Come mai l’interesse dei Prìncipi alla Riforma? Perché le guerre dei contadini? Era proprio necessaria la Riforma protestante, che provocò la più profonda scissione mai verificatasì nella cristianità occidentale? Si può parlare di una corresponsabilità della Chiesa cattolica nell’accadimento della Riforma? A questi e a tutta una serie di altri interrogativi rispondono con chiarezza e ricchezza di documentazione Joseph Lortz e Erwin Iserloh, che vengono ritenuti i piu grandi storici della Riforma.

Machiavelli

Machiavelli

Autore/i: Russo Luigi
Editore: Edizioni G. Laterza
pp. 278, Bari

Machiavelli «artista-eroe della tecnica politica», scopritore e testimone di una nuova dimensione dello spirito europeo – la virtù fattiva e laica dei costruttori dello Stato moderno opposta alla religiosità contemplativa dei fedeli della Città di Dio medievale -; questa la tesi centrale e il motivo unitario dei celebri saggi di Luigi Russo, che hanno il merito di aver rinnovato radicalmente la letteratura contemporanea sul Machiavelli.

Ma questa formula famosa è il risultato e l’immagine conclusiva di un’analisi dettagliatissima e articolata alla quale non sfugge nessuno degli aspetti dell’opera del Segretario fiorentino né alcuno dei suoi rapporti con la cultura, la storia, le passioni politiche del suo tempo. Dall’ideologia del Principe – di cui Russo chiarisce i nessi con la filosofia rinascimentale e con la concreta esperienza politico-diplomatica dell’autore – alle generose illusioni dell’Arte della guerra, alla solenne pedagogia politica dei Discorsi, i contorni del Machiavelli ideologo, politico e storico si disegnano in rilievo sulla trama dell’intera civiltà rinascimentale.

Ma accanto allo scrittore politico, in cui già, del resto, il nuovo contenuto crea una nuova lingua e una nuova sintassi – modello alla futura prosa scientifica in volgare -, il volume fa ampio spazio al Machiavelli uomo di teatro e narratore: il poeta della Mandragola, della Clizia, della novella di Belfagor arcidiavolo, nelle cui invenzioni giocose o beffarde o favolose si rispecchia e si giudica con un’amara vena di pessimismo la società italiana del ’500 alla vigilia della sua decadenza politica e civile. Machiavelli scienziato e poeta, il politico immerso nelle passioni del suo tempo e il profeta lungimirante di un rinnovamento rivoluzionario della convivenza umana, lo scrittore aulico e togato dei Discorsi e quello popolaresco e arguto della Mandragola, tutti gli aspetti della complessa personalità di uno dei massimi protagonisti della storia moderna sono analizzati singolarmente e ricondotti all’unità di una interpretazione ormai classica in questo volume del Russo, che rimane tuttora una delle opere più importanti della saggistlca italiana di mezzo secolo.

L’Idéal Initiatique

L’Idéal Initiatique

Tel qu’il se dégage des Rites et des Symboles
Autore/i: Wirth Oswald
Editore: Adyar
pp. 88, Paris (France)

Cette publication s’adresse aux penseurs indépendants qui aspirent à bâtir eux-mêmes l’édifice de leurs convictions philosophiques. Elle enseigne à remonter à l’idée pure qui se manifeste à travers le symbole dans son essence vivante, alors que le mot ne la traduit que figée dans la lettre morte.

La vraie Sagesse répugne au dogmatisme et à la systématisation; elle ne s’inculpe pas, mais exige de nous l’effort qui la fait découvrir sous le voile des allégories, des symboles et des mythes. Les poètes sont les grands initiateurs. Ils parlent la langue imagée des dieux et sont compris de qui sait approfondir et méditer.

Les lecteurs du «Symbolisme» tendent à constituer une confraternité d’lnitiés, unis dans la poursuite d’un même idéal. Ils sont appelés à construire une humanité meilleure en s’appliquant à eux-mêmes les règles du Grand Art de la Construction Universelle.

Muay Lert Rit

Muay Lert Rit

Arte guerriera siamese
Autore/i: De Cesaris Marco
Editore: Edizioni Mediterranee
pp. 336, nn. ill. in b/n, Roma

Da un remoto passato giunge fino a noi l’antica sapienza guerriera del popolo thailandese! Partendo dall’analisi minuziosa di un manoscritto originale, l’autore – una delle massime autorità mondiali nel campo delle Arti di combattimento siamesi – ha sistematizzato e attualizzato i principi e le tecniche di lotta utilizzate per secoli sui campi di battaglia del Sud Est Asiatico. Il risultato è un’Arte Marziale tradizionale che nasce dai precetti ancestrali dei guerrieri del Siam, perfettamente adattata alle esigenze di autodifesa dei moderni praticanti, indipendentemente dalle loro caratteristiche fisiche e dalle condizioni esterne in cui le tecniche vengono applicate.

Nel presente volume – l’unica guida autorizzata del sistema IMBA Muay Lert Rit – gli appassionati di discipline marziali troveranno indicazioni precise sulla struttura di base e sull’utilizzo razionale degli Otto Principi Energetici su cui si fonda l’intero sistema e un’analisi dettagliata dei punti d’attacco e dei metodi più efficaci per raggiungerli con l’impiego delle armi naturali del corpo. Inoltre, grazie all’utilizzo di centinaia di foto e disegni esplicativi, vengono mostrati i sistemi di atterramento e di finalizzazione, le prese di lotta e l’Arte degli strangolamenti, le applicazioni marziali delle tecniche avanzate di attacco e contrattacco e le metodologie di allenamento da impiegare per raggiungere un’ideale “forma da combattimento”.

Il Mago di Strovolos

Il Mago di Strovolos

Il mondo straordinario di un guaritore spirituale
Autore/i: Markides Kyriacos C.
Editore: Il Punto D’Incontro
traduzione a cura dell’editore pp. 256, Vicenza

Daskalos, il Mago di Strovolos, è stato un maestro spirituale straordinario e molto amato. Dotato di grande saggezza, di incredibili poteri e di una ancor più incredibile umiltà (come ha sempre affermato, le guarigioni non venivano eseguite da lui, bensì dallo Spirito Santo). Daskalos si è sempre considerato guaritore e “psicoterapeuta”, un dottore dell’anima il cui principale interesse della vita era quello di alleviare il dolore attorno a sé, nonché di assistere coloro che erano interessati a intraprendere il viaggio alla scoperta di se stessi.

Il mago di Strovolos, primo volume di un’illuminante trilogia, esplora il mondo di Daskalos in un succedersi di esperienze, insegnamenti e guarigioni miracolose, presentandoci una caleidoscopica realtà intrisa di misticismo cristiano, tradizione indù, influenze sufi ed ebraiche, in un libro avvincente che tocca con linguaggio semplice e accessibile a tutti concetti profondi quali quello del karma, della rinascita, del Logos e della cosmologia.

Gli Ufo Ieri e Oggi; Domani?

Gli Ufo Ieri e Oggi; Domani?

Autore/i: Dello Strologo Saulla
Editore: De Vecchi
pp. 168, ill. b/n, Milano

Gli extraterrestri esistono? L’astronomia finora non ha saputo rispondere con sicurezza. Tutto quello che possediamo è un indizio, una traccia esile ma ricorrente, e questo indizio lo hanno visto in moltissimi: sono gli UFO. Questo volume è quasi un documentario. Vi espone i fatti (talora drammatici, talora curiosi, sempre interessanti e vivi) e vi lascia la funzione di giudice: da dove vengono? perché vengono? possibile che siano una illusione collettiva di milioni di persone?

I Contromedici

I Contromedici

Profili di guaritori internazionali
Autore/i: Alberti Lucia; Campanelli Enzo
Editore: Società Editrice Dante Alighieri
pp. XII-392, Roma

Tra i contrasti di fondo del ventesimo secolo, quello più sentito – e, in permanenza, anche il più affascinante – riguarda i princìpi, i metodi, le ricerche e le applicazioni medico-scientifiche per conservare la vita umana: confronti tra spirito e materia, tra medicina ed « eresia », tra limiti soggettivi delle disponibilità sulle scelte di chi soffre e chiede vita e norme giuridiche, etiche e professionali di coloro che istituzionalmente sono chiamati a conservare la vita stessa.

È proprio da questi conflitti insanabili che acquista sempre nuova luce il mondo dei guaritori. Paventato prima da un alone di magia, considerato poi retaggio di superstizioni, questo mondo dei « contromedici » ha acquisito, a mano a mano nei tempi, una sua cittadinanza nella società, in tutte le comunità del mondo; talché ai nostri giorni è esploso nella sua cruda quanto affascinante realtà proprio perché affonda le radici in quell’incommensurabile sentimento che è la speranza nella vita.

« I contromedici »: chi sono, quanti sono, dove vivono, cosa praticano? Le pagine che seguono sono dedicate a loro in tutti i continenti. Non caselle di un mosaico informe e incolore, bensì fotogrammi autentici focalizzati da scrittori, scienziati, studiosi, giornalisti in una armonica panoramica, unica finora nel suo genere al mondo e la cui finalità divulgativa va ben oltre lo stesso carattere monografico che necessariamente gli autori hanno voluto dare al volume.

La Decifrazione delle Scritture Scomparse

La Decifrazione delle Scritture Scomparse

L’avventura dell’espressione umana dall’immagine all’alfabeto
Autore/i: Pope Maurice
Editore: Newton & Compton
traduzione di Paolo Renzi pp. 292, 27 tavv. b/n f.t., ill. b/n, Roma

Il tentativo di risolvere il significato delle antiche scritture del Vicino Oriente ha avuto inizio nel Rinascimento con le fantasiose ma affascinanti ipotesi formulate sulla natura dei geroglifici egiziani. Fu solo nel Secolo dei Lumi però, con la soluzione che l’abate Barthélemy diede al problema della scrittura di Palmira, che la decirfirazione cominciò a offrire frutti concreti; da allora l’impegno tecnico-scientifico sul campo ha subìto una continua evoluzione. L’autore di questo libro illustra appunto la storia della decifrazione delle scritture enigmatiche, esaminando i contributi che offrirono a tale scienza teorici come Leibnitz e brillanti specialisti come Champollion e Ventris. Egli analizza gli sviluppi che consentirono il raggiungimento dei loro eccezionali risultati, illuminandone estesamente il processo come lo videro gli stessi decifratori, con citazioni dalle pubblicazioni originali e numerosi esempi di disegni, tavole e diagrammi.

Cérémonies et rituels de la maçonnerie symbolique

Cérémonies et rituels de la maçonnerie symbolique

Autore/i: Ambelain Robert
Editore: Éditions Robert Laffont
pp. 260, Paris (France)

Le grand public ne connait guère la FrancMaçonnerie que par les seuls ouvrages de ses adversaires, ou tout au plus par des ètudes neutres, mais réalisées de l’extérieur. Pour la première fois, en exécution d’une Décision Conventuelle de 1965, la plus ancìenne Obédience maçonnique française après le Grand-Orient de France, le Rite de Memphis-Misraim, lequel célébrera en 1982 son second centenaire, présente ses propres rituels initiatiques.

Au fil de la lecture du présent ouvrage, nous assistons successivement aux cérémonies de fondation d’une loge «bleue», de l’ouverture et de la clôture de ses travaux, à celles des initiations aux degrés d’Apprenti, Compagnon et Maitre, du mariage et du bapteme maçonniques, de la Tenue funèbre à la mémoire des Maçons «passés à l’èternel Orient », etc.

Et les rites, typiquement égyptiens, utilisés en ces cérémonies, ne manqueront pas d’évoquer en l’esprit du lecteur celle qui fut toujours considérée comme «la mère des saintes initiations», l’Isis au divin sourire …

I Numeri Divini

I Numeri Divini

I segreti dei numeri nell’esoterismo cristiano
Autore/i: Marchetti Marco
Editore: Claudio Nanni Editore
pp. 126, Ravenna

L’Autore in questo primo Saggio con il Centro di Ricerca “Erba Sacra” propone un testo semplice e di facile lettura sui “Numeri Divini”. I Numeri svolgono nell’Esoterismo un ruolo molto importante e sono considerati una base per intraprendere altri Studi e Pratiche. Chiunque desidera avventurarsi in una Disciplina Ascetica dovrà, prima o poi, incontrare la loro entità. Non si tratta infatti di vedere il “Numero” in termini quantitativi bensì in una dimensione solo qualitativa. La loro storia si perde infatti nella notte dei tempi ed oggi possiamo abbeverarci alla “fonte della Saggezza”. Riscoprire la loro funzione ed utilità ci permette altresì di avanzare più facilmente nella Via della Conoscenza. Non si tratta di un libro esaustivo ma vuole essere solo uno stimolo per continuare nella ricerca produttiva.

L’Autore collabora come Docente presso il Centro di Ricerca “Erba Sacra” dove ha scritto una serie di Corsi Online: “Analisi Bioenergetica “; “Fondamenti di Esoterismo Cristiano “; “Elementi di Parapsicologia “; “Pranoterapia “.

Le Visioni del Bouddha

Le Visioni del Bouddha

Autore/i: Esengrini Gian Andrea
Editore: Fratelli Bocca
pp. VI – 116, Milano

Queste pagine non hanno la pretesa di narrare la vita di Sakya- Mouni, né di esporre minutamente le teorie e le manifestazioni della sua grande religione. Sono rapide visioni che assalgono il Bouddha durante il luminoso periodo del Bodhimanda, quando, consapevole appieno delle sofferenze dell’umanità, dirige la mente divina alla ricerca del supremo rimedio.

Sono visioni della vita regale, della vita ascetica, della potenza degli dèi, di quella dei monaci.

Varie forme di tentazione lo assalgono, ma lo lasciano imperturbato al cospetto del vero supremo.

La teoria filosofica e mistica del Bouddha é qui dunque esposta nelle sue linee fondamentali; i primi anni del Sakya-Mouni, le lotte e le vittorie future sono vedute in iscorcio

Il nostro modesto scopo ci sembrerà raggiunto se avremo lasciato intravedere ai lettori la freschezza poetica dell’antica leggenda, e la profondità di principi che, già discussi più di duemila anni or sono dalla sapienza indiana, si ripresentano oggi con tanta attualità al pensiero moderno.

Ispirazioni dal Corano

Ispirazioni dal Corano

Autore/i: Pincherle Mario
Editore: Mir Edizioni
pp. 344, Montespertoli (FI)

Mille e quattrocento anni sono passati dal giorno in cui su una collina dell’altopiano arabico, vicino alla Mecca, si accese una luce misteriosa in una buia caverna e una Voce parlò:

Maometto, tu sei il mio Nasì, il mio profeta, il mio portavoce! Ti ho scelto perché sei poeta. Coloro che vorranno camuffare il mio messaggio non sono poeti. Il ritmo e la poesia mettono in luce la chiarità del mio messaggio, del mio Corano, e facile, in futuro, sarà toglierne il falso …!’’ Era Allà, Dio, che parlava.

(cfr. Sura XXXVI, 69).

Corano, per gli Arabi, è la “Voce di Dio”. Islàm significa “fare la volontà di Dio”.

Le Lettere Contro Pietro Abelardo

Le Lettere Contro Pietro Abelardo

Autore/i: Bernardo Di Chiaravalle
Editore: Liviana
a cura di Albino Babolin pp. 214, Padova

Se la filosofia tenta di cogliere il significato dell’essere nella sua profonda possibilità di prospettazione, la storia dell’uomo tenta di comprendere il significato dell’evento e dell’accadimento. Infatti la ricerca filosofica può articolare il proprio discorso sul modulo della possibilità; la storia invece rileva il concreto, l’esistenziale. Anche il procedimento della filosofia e della storia nell’analisi dei propri ambiti è rilevabile in modo diverso: la filosofia gode soprattutto del metodo deduttivo, la storia soltanto di quello verificativo e induttivo.

Se la storia, però, terminasse alla rilevanza dell’esperienza, non c’è dubbio che il significato profondo e interiore della medesima esperienza storica sarebbe perduto. Ma anche se la filosofia volesse porre i limiti dell’esperienza dal piano della possibilità, il proprio spazio sarebbe impoverito per lo stacco dalla esperienza dell’essere e per l’arbitrio sulla valutazione dell’essere. Invece la ricerca sia filosofica sia storica non deve procedere da posizioni precostituite, dommatiche, ma sciolte da ogni pregiudizio, atteggiate all’apertura e all’ascolto dell’essere nelle sue imprevedibili e originarie rivelazioni.

La Scienza Orientale

La Scienza Orientale

La mitologia, la Bibbia e la teologia. La scrittura e le storie primitive
Autore/i: Schembari Giovanni
Editore: Fratelli Bocca
pp. XII-360, Torino

INDICE

DEDICA

AL LETTORE

PROLEGOMENI

PARTE I La cosmogonia

Indiana

Cinese

Egizia

Fenicia

Caldea

Persiana

Greca

Biblica

Verbo

Lo Spirito di Dio sparso per tutto l’universo 

Lo Spirito di Dio sparso per l’atmosfera quale principio della luce e della vita costituisce l’essere
in noi, l’io, il demone o l’interno nostro consigliero

Lo Spirito di Dio riconosciuto e adorato nel Sole.

Sparso senza nome per l’atmosfera il medesimo
spirito o zeo fu riconosciuto nel fulmine

Jehovah o Giove fu il primo legislatore e Dio di
giustizia

Sacerdoti.

Teologia ed analoghe sue teorie

Dogmi – Sacramenti – Sacrifizi

Tutto deriva da un solo ente

PARTE II – Origine della scrittura

La logica

La trimurti nell’ordine numerico

I caratteri e il nome della trimurti passati all’uomo

PARTE III – Il mito

Formazione dell’ Oceano: nascita di Venere o della prima isola emersa dalle acque

Inclinamento dell’asse terrestre

L’uomo e la storia ideale dell’umanità

La divinità civile e la sua apoteosi

La tomba o il tempio

PARTE IV – I Mercuri della civiltà

Thot egizio 

Tot fenicio

Mercurio caldeo

Parallelo fra i Mercuri

 

Storia Europea – Il Monachesimo nel Primo Millennio

Storia Europea – Il Monachesimo nel Primo Millennio

Autore/i: AA. VV.
Editore: Accademia Internazionale di Propaganda Culturale
pp. 222, Roma

Convegno Internazionale di Studi – Roma, 24-25 febbraio 1989 – Casamari, 26 febbraio 1989

Sommario

Presentazione dell’Assessore

Presentazione del Presidente A.L.P.C.

Programma

Relazione generale del Convegno

PRIMA GIORNATA 24 Febbraio 1989

Indirizzo di saluto del Presidente dell’ Accademia Internazionale di Propaganda Culturale

Prolusione del Rettore Magnifico della Pontificia Università Gregoriana

TITO ORLANDI: Monachesimo egiziano

EDOUARD RENÉ HAMBYE: Monachesimo siriaco: alcuni aspetti

CARMELO CAPIZZI: Origine e sviluppo del monachesimo nell’area di Costantinopoli fino a Giustiniano.

SECONDA GIORNATA 25 Febbraio 1989

THOMAS SPIDLIK: Il monachesimo slavo e della Rus’ di Kiev.

MARIA GRAZIA MARA: Monachesimo di lingua greco-latina.

ANNA NEBBIA: Il monachesimo irlandese.

BENEDETTO CALATI: Il monachesimo benedettino ed i «Dialoghi» di Gregorio Magno.

PIUS ENGELBERT: Benedetto di Aniane e l’idea dell’Impero cristiano.

BIAGIA CATANZARO GLIGORA: Monachesimo gallo-ispanico.

INNOCENZO GARGANO: Monachesimo del Monte Athos

IGOR GAETANO PASSARELLI: Il monachesimo italo-greco

TERZA GIORNATA 26 Febbraio 1989

Indirizzi di saluto.

ETTORE PARATORE: Il monachesimo e la nascita dell’Europa.

Messaggi di adesione.

Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002