Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

Selezione di volumi Aseq Editrice

Selezione di volumi

Il Diluvio

Il Diluvio

La fine dell’eden
Autore/i: Pincherle Mario
Editore: Filelfo
premessa dell’autore. pp. 246, nn. ill. b/n, Ancona

Il racconto biblico dell’Eden è solo un mito. una di quelle “feeries” con cui si divertono gli uomini? Una volta molti lo credevano. Ora sappiamo che fu realtà. Come poteva. l’Eden. essere bagnato da quattro fiumi (Eufrate. Tigri. Nilo. Indo) così lontani tra loro? Dove era questo Paradiso Terrestre? Da quanti e quali popoli era abitato? Quale era il patto di sangue che univa questi popoli? Quale era il simbolo di questa unione? Quali legami esistevano tra l’Eden e l’Atlantide? Che significa il nome “Adamo” e chi era in realtà costui? Il Diluvio universale che travolse gli uomini dell’Eden fu mito o un fenomeno realmente avvenuto? In tale caso. da quale causa. scientificamente provabile. fu provocato? E vero che gli abitanti dell’Eden parlavano una lingua “magica”? In cosa consisteva questa magia? Chi costruì la torre antidiluviana nascosta dentro la grande piramide di Egitto? Chi costruì l’anello di Stone Henge. in Inghilterra? Chi scoprì. per primo. le miniere di argento di Tartesso. in Spagna? Perchè la Storia fu “falsificata”? E da chi? A questi e ad altri appassionanti quesiti il libro del Pincherle risponde “definitivamente” con chiare dimostrazioni ed inesorabili demolizione dei luoghi comuni della Storia.
Un libro di rottura. dunque. che all’inizio può anche infastidire e scandalizzare il lettore “abituato” alle letture storiche “tradizionali”.
Ma a poco a poco il,panorama che circonda l’immenso Giardino Terrestre diviene sempre più chiaro. al punto di illuminare di nuova luce la prima pagina della Grande Storia del’”Uomo”.

Credo – Poesie Cosmiche – Tempi e Feste dell’Anno

Credo – Poesie Cosmiche – Tempi e Feste dell’Anno

Autore/i: Steiner Rudolf
Editore: Editrice Antroposofica
traduzioni di Michele Fiorillo. pp. 128, Milano

«Il mondo delle idee è la scaturigine e il principio di ogni essere. Vi sono, in esso, infinita armonia e beata quiete. L’essere che non fosse illuminato dalla sua luce sarebbe un essere morto, inconsistente, che non avrebbe parte alcuna nella vita dell’universo.»

Questo volume costituisce la seconda parte dell’Opera n. 40 (Wahrspruchworte), della quale sono già state pubblicate la prima parte (Calendario dell’anima), la terza (Parole di verità), la quinta (Aforismi e dediche) e la sesta (Preghiere per madri e bambini). Il presente volume raccoglie, oltre al breve ma fondamentale saggio “Credo”, il trittico “Poesie cosmiche” composto per l’euritmia e una serie di versetti meditativi incentrati sui periodi e le festività che scandiscono il corso dell’anno.

Il Podestà Liu e Altri Racconti

Il Podestà Liu e Altri Racconti

Autore/i: Lianke Yan
Editore: Atmosphere Libri
traduzione dal cinese di Marco Fumian. pp. 184, Roma

Un assassino impenitente che il giudice vuole a tutti i costi salvare dall’esecuzione, e che dopo la morte i suoi compaesani celebreranno come eroe. Un giovane uomo che pur di sposarsi partecipa a una grottesca lotteria, la cui posta in gioco è farsi mettere in galera al posto di un altro. Un’orfanella così innocente che riesce ad ammansire il suo virtuale stupratore, ma che nulla può di fronte all’avidità e all’indifferenza della gente. E poi un vulcanico funzionario comunista che fa arricchire il suo popolo inducendolo a emulare le gesta di una prostituta, un giovanissimo soldato che chiede al superiore il permesso di andare al funerale della madre, ma quando questo glielo accorda di partire non ne vuole più sapere, e infine un gruppetto di amici giurati che, non sapendo cosa fare, decidono di picchiare le loro mogli, venendo infine travolti loro stessi da un parossismo di violenza… Questi sono i personaggi delle sei novelle presentate in questa raccolta, fra le più importanti e significative dell’autore. Esse, offrendo uno spaccato del mondo poetico di Yan Lianke, caratterizzato da uno stile ora carnevalesco ora tragico, ora surreale ora lirico, ci aprono uno squarcio sul destino di alcuni degli emarginati della Cina di oggi, rivelandoci nello stesso tempo le dinamiche di potere – e la violenza che si cela alle sue spalle – in cui tale destino è avvolto.

Titoli dei racconti: Tre bastonate – Setola bianca, setola nera – La pischella va al mercato – Il podestà Liu – Lavoro politico-ideologico – Risveglio fra i peschi

«Yan Lianke è, insieme al premio Nobel Mo Yan e Yu Hua, uno dei più importanti scrittori cinesi di oggi». (Rue 89)

«Yan Lianke dipinge un ritratto metaforico e assurdo della Cina contemporanea così ossessionato dalla crescita che i suoi valori morali sono stati lasciati per strada…» (Le Monde)

Yan Lianke (1958) è uno dei massimi romanzieri cinesi contemporanei, nonché uno dei più graffianti e controversi. È autore di un gran numero di romanzi e raccolte di racconti, tutti notevoli per il loro oggetto e il loro stile. Ha ricevuto numerosi premi letterari, tra cui il Lu Xun nel 2000, la Lao She nel 2004, il Franz Kafka nel 2014, il Dream of the Red Chamber Award nel 2016; selezionato al Man Booker International Prize nel 2016. Il successo arriva con un romanzo Wei Renmin Fuwu (2005; trad. it. Servire il popolo, 2006) che critica il governo comunista, in cui il motto rivoluzionario di Mao fa da sfondo a una storia di erotismo estremo tra un soldato, che conosce a memoria tutti i 286 articoli del Libretto rosso, e la moglie del generale presso cui lavora. La censura ne vieta la pubblicazione, ma non impedisce che il romanzo venga tradotto all’estero permettendo allo scrittore di affermarsi in ambito internazionale anche grazie al successivo Ding Zhuang Meng (2006, trad. it. Il sogno del villaggio dei Ding, 2011).

L’Albero della Vita

L’Albero della Vita

Le radici del cosmo
Autore/i: Cook Roger
Editore: Red
traduzione di Augusto Sabbadini. pp. 160, interamente e riccamente illustrato a colori e b/n, Como

«Poi il Signore Iddio piantò un giardino in Eden e quivi pose l’uomo… e fece germogliare dal suolo ogni specie di alberi piacevoli d’aspetto e buoni da mangiare, e l’albero della vita in mezzo al giardino e l’albero della conoscenza del bene e del male…» Così la Bibbia. Ma la religione ebraico-cristiana non è l’unico contesto in cui il simbolo potente dell’albero vive e si moltiplica in un’infinita varietà di forme. Questo libro prova e documenta come si tratti di un’immagine universale, nello spazio e nel tempo: dalla civiltà sumera a quelle precolombiane, dalla Persia alla Cina… Nella mitologia e nella religione, nel folclore popolare e nei saper i esoterici… Nella pittura, nella miniatura, nella scultura, nelle tele firmate dai grandi artisti di ieri e di oggi, ma anche nelle anonime trame dei tappeti persiani e delle stoffe pregiate dell’Estremo Oriente. Attraverso il simbolo di un albero che si rinnova continuamente e prende alimento da una sorgente sacra al centro del mondo, l’umanità ha modellato e dato corpo a un’aspirazione profonda: il perenne rinnovamento della vita, la propria centralità nel cosmo, un mondo armoniosamente ordinato.

Lettera di Giovanni Pontano sul “Fuoco Filosofico”

Lettera di Giovanni Pontano sul “Fuoco Filosofico”

Autore/i: Pontano Giovanni
Editore: Atanòr
introduzione, traduzione e note di Mario Mazzoni. pp. 56, Roma

“La lettera sul «Fuoco Filosofico» di Giovanni Pontano si trova nel manoscritto n. 19969 esistente nella Regia Biblioteca Nazionale di Parigi; è del 16° Secolo e proviene dall’Abbazia di Saint-Germain des Près e faceva parte della collezione Sègnier-Coislin.
La lettera è totalmente sconosciuta in Italia; in Francia, per quanto si sappia, se ne fa menzione a pagina 59 nel Libro del Fulcanelli: «Le mystère des Cathédrales et l’interpretation ésotérique des symboles hermétiques du Grand-Oeuvre»[…]”

Al di là dell’Umano

Al di là dell’Umano

Autore/i: Tocquet Robert
Editore: Dellavalle Editore
premessa dell’autore, traduzione di Guido Schiavoni. pp. 256, Torino

La materializzazione di fantasmi, la telecinesi, le case stregate, la levitazione, la psicogenesi… Un universo a più «piani» circonda l’uomo e rende possibili fenomeni straordinari. La loro esistenza è reale, ma la scienza può spiegarli? Lo scopo del presente libro è precisamente di dare una risposta razionale a questi straordinari fenomeni, al di là di ogni pregiudizio di credulità o di incredulità. Robert Tocquet, uomo di scienza e appassionato di scienze occulte, analizza e « racconta » tutte le più grandi esperienze in fatto di metapsichica, svelandone i trucchi o sottolineandone l’autenticità. Un libro chiaro, oggettivo e sincero che ci dice finalmente tutto sui fenomeni più straordinari e controversi della natura.

Il Mediume Esce dal Mistero

Il Mediume Esce dal Mistero

Autore/i: Fidani Demofilo
Editore: Reverdito
presentazione di Massimo Inardi. pp. 288, nn. ill. b/n, Trento

C’era una volta…..
Un libro che incomincia proprio come una favola. Un libro atteso da molto tempo. La vera storia di un uomo che fin da giovane ha avuto una grande passione: lo Spiritualismo. L’unico che, scientificamente, ha dimostrato di avere il dono della bilocazione e della levitazione.
In casa sua le penne scrivono da sole messaggi più svariati. Poeti, trapassati, gli hanno scritto poesie. Da sei anni, inoltre, non cade più in «trance», ma parla con i suoi «Amici dell’Altra Dimensione».
È la storia di Demofilo Fidani.
Dalle prime, logiche e giuste sue interrogazioni sulla veridicità delle manifestazioni provenienti dall’Altra Dimensione. Dall’accettazione di se stesso come Spiritualista. Dai primi dubbi: «Esiste la vita oltre la vita?», «Quale tra tutte le filosofie sul Trascendente è quella depositaria della Verità?», «La reincarnazione, la metempsicosi, la sopravvivenza sono illusioni?». Da tutti questi primi turbinosi interrogativi, attraverso un’esperienza di tutta una vita scevra da qualsiasi lucro che, giorno per giorno, attimo per attimo, lo ha accompagnato e lo accompagna verso la Luce.
Demofilo Fidani, finalmente, «esce dal mistero» e fa conoscere la sua figura fisica e morale, le sue esperienze «stupende e straordinarie» come lui stesso le definisce allorché, con profonda saggezza, mette sull’avviso e incita a non credere passivamente, ma a verificare sempre le persone che operano in un campo tanto delicato quanto quello della parapsicologia.

Demofilo Fidani – Pittore, sceneggiatore cinematografico e regista – nel 1975/76 per la sua lunga ed intensa attività cinematografica, gli fu concessa la medaglia d’oro «Una Vita per il Cinema» dal Ministero dello Spettacolo -. Studioso del Trascendente, nasce su un piroscafo 1’8 febbraio 1914, inizia l’attività di Spiritualista nel 1938/39, con l’aiuto di Renato Piergilli, suo grande amico e a quel tempo studente in medicina. A lui Demofilo dedica questo libro.

Le Donne nei Miti e nelle Leggende

Le Donne nei Miti e nelle Leggende

Dizionario delle dee e delle eroine
Autore/i: Monaghan Patricia
Editore: Red
prefazione di Eva Cantarella, traduzione di Carla Sborgi. pp. 456, Como

Prima di proclamarsi profeta di Allah, Maometto adorava la dea della stella del mattino, di nome ’Potente’. Ma poi distrusse il suo santuario. Come altri uomini, prima e dopo di lui…

Grandi e potenti Madri, primaverili fanciulle, profetesse intuitive, attente protettrici del focolare, appassionate amanti… Nell’una o nell’altra di queste immagini l’essere umano ha adorato la donna, in ogni epoca e in ogni cultura. Questo libro è il primo completo repertorio delle dee e delle eroine femminili, a ognuna delle quali è stata dedicata una ’voce’ di questo inedito e affascinante dizionario. Indispensabili per lo studioso di antropologia, di storia, di religione e per lo psicologo e lo psicanalista, queste pagine consentono comunque a tutti di conoscere e di amare meglio la donna e i suoi molti aspetti.

Nata nella scintillante Brooklyn, Patricia Monaghan risiede ora in Alaska, dove vive isolata in campagna. Suoi scritti sono tra l’altro comparsi sul “New York Times” e sulla “North American Review”. la compilazione di questo libro l’ha impegnata per almeno dieci anni di ricerche.
Un quadro vario e affascinante, talvolta terrificante, di come la femminilità è stata pensata nei secoli attraverso la vita e le gesta delle dee e delle eroine. (Dalla prefazione di Eva Cantarella)

La Bibbia è un Libro di Storia – La Trilogia in un Volume Unico

La Bibbia è un Libro di Storia – La Trilogia in un Volume Unico

I 3 Bestseller di Mauro Biglino rivisitati e riuniti in un unico volume con un capitolo inedito!
Autore/i: Biglino Mauro
Editore: Uno
prefazione dell’editore Prabhat Eusebio, prefazione dell’autore. pp. IX-680, ill. b/n, Orbassano (TO)

La Bibbia è un libro di guerra, di una piccola e violenta guerra che la Teologia e le ideologie imperanti hanno voluto trasformare in un’inesistente storia di salvezza, voluta da un individuo che è stato trasformato in Dio e imposto come tale solo in grazia dell’astuzia dei sapienti che ne hanno fatto uno strumento di potere e di controllo ai danni di gran parte dell’umanità.

“Se si legge la Bibbia come un libro di spiritualità si è costretti a inventare per tentare di spiegare l’inspiegabile.
Se si legge la Bibbia come un libro di cronaca si coglie la concretezza del mosaico storico che essa contiene, senza dovere inventare nulla.
Se si considera che tutti i libri di storia contengono verità ma anche falsità, imprecisioni, errori ed omissioni, si coglie il valore di quei racconti.
Per comprendere questo dato di fatto non è necessaria la sapienza dei sapienti ma è sufficiente l’ignoranza degli ignoranti, tra i quali mi annovero.” (Mauro Biglino)

Mauro Biglino, studioso di storia delle religioni, è stato traduttore di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo.
Mauro Biglino è curatore di prodotti multimediali di carattere storico, culturale e didattico per importanti case editrici italiane, collaboratore di riviste, studioso di storia delle religioni, traduttore di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo.
Da circa 30 anni si occupa dei cosiddetti testi sacri nella convinzione che solo la conoscenza e l’analisi diretta di ciò che hanno scritto gli antichi redattori possano aiutare a comprendere veramente il pensiero religioso formulato dall’umanità nella sua storia.

Alchimia e Alchimisti

Alchimia e Alchimisti

Autore/i: Facca G. C.
Editore: Ulrico Hoepli
introduzione dell’autore. pp. 314, 32 figure b/n, 2 tavv. b/n f.t., Milano

Capitolo primo – INTRODUZIONE
Capitolo secondo – ORIGINI DELL’ALCHIMIA
Capitolo terzo – LE PRINCIPALI TEORIE ALCHIMICHE
Capitolo quarto – LA RICERCA DELLA PIETRA FILOSOFALE
Capitolo quinto – ALCHIMIA E MAGIA
Capitolo sesto – LO STILE DEGLI ALCHIMISTI
Capitolo settimo – ALTRI DESIDERATA ALCHIMICI: SPIRITUS MUNDI, PALINGENESI, ALCAESTO, HOMUNCULUS
Capitolo ottavo – PROVE ADDOTTE DAGLI ALCHIMISTI IN FAVORE DELL’ALCHIMIA
Capitolo nono – SCOPERTE CHIMICHE DEGLI ALCHIMISTI
Capitolo decimo – L’ALCHIMIA ATTRAVERSO I TEMPI
Capitolo undicesimo – VITA PRIVATA DEGLI ALCHIMISTI
Capitolo dodicesimo – ALCUNE TRASMUTAZIONI STORICHE
Capitolo tredicesimo – L’ALCHIMIA NEL SECOLO DECIMONONO
CONCLUSIONE

Il Cavaliere, la Donna, il Prete

Il Cavaliere, la Donna, il Prete

Il matrimonio nella Francia feudale
Autore/i: Duby Georges
Editore: Il Saggiatore
traduzione di Silvia Brilli Cattarini. pp. 264, Milano

Adulterio, bigamia, incesto: queste le accuse mosse a Filippo, il primo sovrano dei franchi occidentali a essersi meritato la scomunica. Nell’anno del signore 1092 Filippo, già sposato con Berta d’Olanda, rapì Bertrada di Montfort, la quinta moglie del suo parente Folco il Rissoso, conte d’Angiò; il 15 maggio fu celebrato il matrimonio. Papa Urbano condannò l’unione scomunicando Filippo, che tuttavia, benché in ansia per la sorte della sua anima, perseverò nel peccato fino a farsi scomunicare altre due volte.
Fino all’XI secolo le nozze di re e cavalieri erano state questione di patrimoni, di affari. Ma quando la Chiesa decise di accrescere il proprio potere temporale non poté più rimanervi estranea: impose una nuova morale matrimoniale, servendosi anche dell’arma della scomunica – come nel caso di Filippo I, condannato per colpe che poco tempo prima non erano tali. Gradualmente, quella che fino ad allora era stata una cerimonia profana, da risolvere in contratti e grandi bagordi, diventò un sacramento. Tra il cavaliere e la donna si insinuò, nel giorno dello sposalizio, il prete benedicente.
Il cavaliere, la donna, il prete, che il Saggiatore rende nuovamente al lettore, è stata la prima opera sulla sessualità e sul matrimonio nel Medioevo. Tra cortei nuziali e amori ancillari. matrimoni regali e altrettanto nobili divorzi si fa strada la maestria di Georges Duby, grande studioso del Medioevo e massimo rappresentante della storiografia sociale dell’École des Annales: unendo un’indagine storica rigorosa alla piacevolezza della narrazione, ci racconta la genesi di mentalità e comportamenti che ancora oggi dominano la nostra società.

Georges Duby (Parigi 1919 – Aix-en-Provence 19961 è stato uno dei più grandi storici del Medioevo. È stato professore di Storia delle società medievali al Collège de France, nonché accademico di Francia e socio straniero dei Lincei. Delle sue opere il Saggiatore ha pubblicato Matrimonio medievale 12013) e, con Robert Mandrou, Storia della civiltà francese (2011).

Diventa ciò che Sei

Diventa ciò che Sei

Autore/i: Watts Alan
Editore: Piano B Edizioni
prefazione e cura di Mark Watts, traduzione di Antonio Tozzi. pp. 168, Prato

Manuale di saggezza, trattato psicologico, breviario Zen, Diventa ciò che sei racchiude al suo interno diverse chiavi di lettura, con l’intenzione di offrire al lettore una via concreta per la realizzazione e la liberazione di sé, o come dice lo stesso Watts, per cogliere la propria vita «così com’è».
In questi scritti mai pubblicati in Italia, Alan Watts dimostra l’intelligenza e la brillantezza di pensiero che lo hanno reso uno degli interpreti più popolari e apprezzati del pensiero orientale, e affronta da angolazioni diverse la sfida di comprendere il significato e la dimensione della propria vita.
Né il passato né il futuro hanno alcuna esistenza al di là di questo Ora: di per sé sono mere illusioni. La vita esiste solo in questo momento, e in questo momento è infinita ed eterna.
Si può credersi in disarmonia con la vita e il suo eterno Ora; ma non si può esserlo, perché tu sei la vita ed esisti Ora.

Alan Watts (1915-1973) è stato un celebre autore, filosofo e docente americano. Grande studioso di filosofie e religioni orientali, nel corso di un tour in Europa ebbe modo di conoscere Carl Gustav Jung. Dopo quell’incontro intensificò i suoi studi su psicologia e psicoanalisi, e al ritorno negli Stati Uniti si avvicinò all’esperienza psichedelica, introdotto dal dottor Oscar Janiger. La sua apertura a tutte le filosofie e alle diverse visioni del mondo lo porteranno alla fine degli anni ’60 a diventare uno dei principali punti di riferimento per la controcultura americana.

Fatti e Artefatti

Fatti e Artefatti

Su C.G. Jung, sul Club Psicologico e su un culto che non è mai esistito
Autore/i: Shamdasani Sonu
Editore: Ma. Gi.
traduzione di Paola Cascino. pp. 152, Roma

«Io non predico una nuova religione; per far ciò dovrei perlomeno richiamarmi, secondo l’uso tradizionale, a una rivelazione divina. Sono essenzialmente medico che ha a che fare con la malattia dell’uomo e del suo tempo».
«Io parlo semplicemente da filosofo. Sono stato a volte definito un capo religioso, ma non lo sono. Non ho un messaggio da portare, una missione da compiere; mi sforzo soltanto di capire. Noi tutti siamo filosofi nell’antico senso del termine, siamo amanti della saggezza. Questa basta a farci evitare la compagnia a volte discutibile di coloro che offrono una religione».

L’aspetto più insolito della percezione di Jung è il fatto che poche altre figure nella storia intellettuale del XX secolo sono state altrettanto fraintese. Le interpretazioni erronee o inesatte della sua opera si perpetuano e Jung viene continuamente reinventato in modo stereotipato.
Sonu Shamdasani affronta e analizza l’accusa rivolta a Jung di aver rivisitato in veste moderna gli antichi sistemi filosofici e religiosi e di aver inaugurato – con la fondazione del Club Psicologico – il proprio culto avviando così il processo di autodeificazione. Alla base delle accuse vi è un documento inedito del 1916, falsamente attribuito a Jung e indicato come il suo discorso inaugurale alla fondazione del Club Psicologico, istituzione che avrebbe quindi dovuto dedicarsi alla promozione del suo culto. Sonu Shamdasani, ripercorrendo le finalità e le ambizioni di Jung rispetto al proprio operato e le riformulazioni del suo pensiero a opera dei suoi allievi, dimostra l’infondatezza delle accuse. La minuziosa indagine dell’autore ricostruisce la storia della psicologia analitica e dimostra come queste affermazioni sono tra le più assurde mai sostenute sul conto di Jung e come esse tradiscono l’incapacità di capire la sua opera.

Sonu Shamdasani, storico della psicologia, ricercatore presso il Wellcome Institute for the History of Medicine di Londra. Curatore di numerose pubblicazioni, tra le quali i seminari di C.G. Jung «The psychology of Kundalini Yoga».

Rolfing per i Traumi del Corpo e della Mente

Rolfing per i Traumi del Corpo e della Mente

Autore/i: Karrasch Noah
Editore: Hermes
illustrato da Lovella Lindsey Norrell, prefazione di Ralph Harvey, traduzione di Alessio Rosoldi. pp. 144, 65 fotografie e disegni, Roma

Questo libro vi rivelerà i metodi per eliminare traumi e tensioni e vi aiuterà ad avere un aspetto migliore e a sentirvi bene a livello profondo. Fondato sul concetto secondo cui il corpo è costituito da ventuno perni di base, v’insegnerà a “lubrificare” e a liberare tali perni, in modo da permettervi di distendere al massimo il vostro corpo e sentirvi sani e felici.
Il lavoro terapeutico di Karrasch è stato influenzato dalla sua decennale pratica di Rolfing. Partendo da questa teoria di integrazione strutturale, egli ha sviluppato un interesse per l’inseparabile connessione che esiste tra la mente e il corpo: il bodymindcore.
Guidando il lettore attraverso i vari perni del corpo, da quello dell’alluce a quello dell’anca fino a quello della testa, l’Autore mostra come l’apprendimento di nuovi modi con cui isolare e allungare questi perni possa portare a un miglioramento del bodymindcore, modificando in maniera sostanziale il nostro stato di salute e di benessere.
Questo agile manuale offre a tutti coloro che devono affrontare sfide fisiche ordinarie o insolite, nuove idee per apportare cambiamenti al modo di utilizzare il corpo.
Avete tra le mani una guida pratica, utile per eliminare i traumi del bodymindcore. Siete pronti a entrare veramente in contatto col vostro corpo e ad ascoltarlo per migliorare il vostro stato di salute e il vostro benessere generale?

Noah Karrasch, insegnante di Rolfing e massaggiatore professionista, ha conseguito una laurea in pedagogia presso l’Università del Missouri. Insegna corsi di bodywork in tutto il Midwest degli Stati Uniti e collabora con la Wren Clinic di Londra. Vive e lavora a Springfield, nel Missouri.

Il Tesoro degli Alchimisti

Il Tesoro degli Alchimisti

Autore/i: Sadoul Jacques
Editore: Edizioni Mediterranee
traduzione di Jacopo Comin. pp. 304, ill. b/n, Roma

Gli alchimisti sono esistiti? L’Oro Filosofale è stato trovato? A tali domande risponde in quest’opera Jacques Sadoul. Egli ha ritrovato alcuni testi che dimostrano irrefutabilmente che le trasmutazioni dei metalli vili in oro sono state realmente realizzate. Dopo aver smascherato gli impostori, i ciarlatani e i falsi adepti, l’autore racconta e analizza la via dei veri alchimisti: Alberto Magno, Nicolas Flamel, Ireneo Filatete, Fulcanelli. Il suo studio, però, l’ha portato ancora più lontano. Per la prima volta, infatti, egli rivela chiaramente quali sono le sostanze utilizzate dagli Adepti: la Materia Prima, il Fuoco Sacro, il Mercurio Filosofale. Questo conferma ancora una volta i misteri e l’incredibile realtà dell’Alchimia.

Giardini di Luce

Giardini di Luce

La storia di Mani, il profeta della fratellanza universale – Romanzo
Autore/i: Maalouf Amin
Editore: Corbaccio
traduzione dall’originale francese di Emanuela Fubini. pp. 272, Milano

Pittore rinomato, medico di fama e taumaturgo, Mani fu soprattutto il coraggioso apostolo di un messaggio ecumenico di fede e fratellanza fra i popoli. Oggi è un personaggio dimenticato dai più, anche se dietro le parole “manicheo” o “manicheismo” affiora il suo nome. Vissuto nella Mesopotamia del III sec. d.C., egli propose una visione del mondo così nuova e audace, così profondamente umanista da essere condannato per impostura ed eresia dai rappresentanti della religione e dell’impero. Muovendo dalle scarse notizie pervenuteci sulla vita e l’opera di Mani, Maalouf ricompone, in un vasto affresco storico e poetico, la vita del fondatore di una delle grandi religioni universali.

La Civiltà Persiana Antica

La Civiltà Persiana Antica

Autore/i: Ghirshman Roman
Editore: Ghibli
avvertenza dell’autore. pp. XVI-302, nn. tavv. b/n f.t., ill. b/n, Milano

Un quadro dell’archeologia, della storia e della civiltà iranica prende forma tra le pagine di questo libro dove è rievocato il passato dei Medi e dei Persiani, di coloro cioè che fondarono il primo impero mondiale in cui si fusero tutti i valori dell’Oriente e dell’Occidente. Dal periodo preistorico alla nostra era, dalla saggezza di Dario alla follia di Serse, le vicende che si susseguirono nel corso dei millenni si condensano in una sintesi di singolare efficacia, in cui l’analisi degli aspetti economici, sociali, tecnici e artistici conduce a delineare un quadro completo e perfetto di quello che è stato ed è l’Iran.

1717

1717

Metamorfosi della libera muratoria
Autore/i: Conetti Mario
Editore: Mimesis
prefazione di Claudio Bonvecchio, avvertenza dell’autore. pp. 144, nn. ill. a colori e b/n, Milano

Il 24 giugno 1717 quattro logge londinesi si uniscono per fondare la prima Gran Loggia d’Inghilterra. Dopo le corporazioni medievali e le società esoteriche rinascimentali nasce quell’associazione segreta – a noi tutti ben nota – che ha contribuito a dare vita al mondo moderno. Nel 2017 ricorre l’anniversario dei suoi 300 anni. Ma quella che conosciamo è la sua vera storia? Mario Conetti ricostruisce qui una realtà diversa. A inizio Settecento, quando il confronto tra tradizione e modernità coinvolge e sconvolge la cultura, la politica e la religione, si scontrano due concezioni diverse di massoneria: quella fedele alla sua tradizione magica e spirituale, e quella moderna, una macchina simbolica creata per diffondere il razionalismo religioso, la nuova scienza di Newton, la politica liberale. Questo libro è il racconto della battaglia e di chi l’ha combattuta: una ricostruzione rigorosa ma anche avvincente come un romanzo.

Mario Conetti, nato a Trieste nel 1970, insegna Storia medievale presso l’Università dell’Insubria (Como – Varese). Studioso di storia delle istituzioni e delle idee giuridiche e politiche del basso medio evo, e delle culture esoteriche, è autore di circa quaranta saggi e di tre volumi: L’origine del potere legittimo. Spunti polemici contro la donazione di Costantino da Graziano a Lorenzo Valla (Parma 2004), Responsabilità e pena: un tema etico nella scienza del diritto civile (secoli XIII-XIV) (Milano 2011), Economia e diritto nel Trecento (Roma 2017).

Storie che Contano

Storie che Contano

Problemi immaginari per matematici reali
Autore/i: Rudi Mathematici
Editore: Codice
pp. IX-66, Torino

Meglio i giochi matematici o le intriganti biografie dei grandi geni della storia? Meglio le due cose insieme, ben mescolate! I Rudi Mathematici ci raccontano alcuni protagonisti della matematica in momenti cruciali delle loro vite (reali) mentre risolvono alcuni quesiti (immaginari) che nella realtà non hanno mai davvero affrontato. Troviamo così Isaac Newton alle prese con un caso di omicidio, oppure un crucciato John Von Neumann che ruba caramelle e discetta sulla lunghezza dell’equatore mentre  la Terra rischia di saltare in aria. Per non parlare delle passioni emotive di un presidente del consiglio italiano e di quelle francesi di un ormai vecchio Leonardo da Vinci. E di come Paul Erdos, G.H. Hardy, Emmy Nöther e molti altri avrebbero potuto incantarci se mai avessimo avuto la fortuna di conoscerli.

I Rudi Mathematici (al secolo Rodolfo Clerico, Piero Fabbri e Francesca Ortenzio) pubblicano dal 1999 l’e-zine che dà il nome al gruppo. Dal 2008 collaborano con “Le Scienze”, curando una rubrica mensile di quesiti matematici. Hanno scritto due libri (“Rudi Simmetrie” e “Rudi Ludi”, il primo dei quali ha vinto il Premio Peano) e un e-book, “Di 28 ce n’è 1”.

Analisi Corporea in Gruppo

Analisi Corporea in Gruppo

L’approccio reichiano
Autore/i: Nigosanti Giorgio Alberto
Editore: Edizioni Alpes
prefazione di Genovino Ferri, presentazione di Roberto Maria Sassone, introduzione dell’autore. pp. 198, Roma

L’analisi in gruppo potrebbe essere considerata la sorella minore di quella individuale. Il testo presentato vuole sottolinearne invece le grandi opportunità e potenzialità. Il libro inizia raccontando la nascita della psicoterapia di gruppo per passare poi a presentare la figura di Wilhelm Reich, colui che ha fatto entrare il corpo nella psicoanalisi, e dei suoi allievi: Raknes, Lowen e Navarro, presentandone la teoria e gli sviluppi successivi: i livelli corporei, le fasi evolutive con i momenti di passaggio, i tratti caratteriologici… La parte centrale è dedicata alla presentazione della metodologia dell’Analisi Reichiana in gruppo; si descrive il passaggio dagli acting individuali a quelli di gruppo a cui si sono aggiunti i vissuti esperenziali. Di questi si illustra la somministrazione, la sequenza, la sistematicità e le peculiarità Il tutto è stato inserito in una metodologia globale di intervento che prevede l’integrazione tra il lavoro corporeo e quello verbale. Si sono analizzati aspetti fondamentali, come la differenza tra analisi di gruppo o in gruppo, il tema del tempo, le caratteristiche e la formazione dei conduttori. L’ultima parte illustra i possibili sviluppi che la metodologia reichiana in gruppo consente con contesti e tematiche diverse. L’opera vuole anche proporsi come un aiuto, supporto e fonte di ispirazione per tutti quei colleghi che si avvicinano o che già hanno intrapreso un lavoro di gruppo. Si analizzano infatti tematiche più generali quali: il setting nella sue varie sfaccettature, la periodicità degli incontri, la durata temporale di ogni incontro e del gruppo nel suo complesso, il numero e la composizione dei partecipanti, i gruppi aperti/chiusi, la proposta di gruppo, la sostenibilità, la scansione di una seduta. È pertanto un’opera che cerca di dare un contributo significativo alla sorella gemella dell’analisi individuale.

Elia Benamozegh, Nostro Contemporaneo

Elia Benamozegh, Nostro Contemporaneo

Autore/i: Cassuto Morselli Marco; Maestri Gabriella
Editore: Marietti
pp. 132, ill. b/n, Genova

Elia Benamozegh (Livorno 1823-1900) è uno dei più importanti maestri dell’ebraismo sefardita e italiano. Biblista, talmudista, cabbalista, filosofo della religione, egli è anche uno dei precursori del dialogo ebraico-cristiano.
Il suo interesse per la dimensione universalistica della Torah  è costante ed è grazie a lui che molti hanno conosciuto per la prima volta il noachismo,ossia l’alleanza con l’intera umanità.
Per chi è ancora abituato a contrapporre il Nuovo all’Antico Testamento, le sue opere possono costituire un’introduzione alla tradizione vivente d’Israele, per la quale la Torah scritta è inseparabile dalla Torah orale. Profondo convincimento di Rav Benamozegh era che proprio la Torah sarebbe diventata il luogo d’incontro tra ebrei e cristiani.
In brevi ma densi capitoli, Marco Cassuto Morselli e Gabriella Maestri presentano le sue opere principali, da Spinoza e la Qabbalah a Storia degli esseni, L’origine dei dogmi cristiani, Morale ebraica e morale cristiana e Israele e l’umanità.

Marco Cassuto Morselli ha insegnato Filosofia ebraica e Storia dell’ebraismo presso il Corso di laurea in studi ebraici del Collegio Rabbinico Italiano (Roma). È Vicepresidente dell’Amicizia ebraico-cristiana di Roma.

Gabriella Maestri ha conseguito il Dottorato presso il Pontificio lstituto di Archeologia Cristiana e da molti anni si occupa di ricerche sulle origini cristiane, soprattutto in relazione all’ebraismo.

Insieme hanno curato diversi volumi della sezione ebraico-cristiana di Marietti tra i quali Lettera di Giacomo alle Dodici Tribù nella Diaspora (2011) e Lettera di Paolo ai Romani (2015). Sempre per Marietti Marco Morselli è autore di I passi del Messia. Per una teologia ebraica del cristianesimo (2007).

Poeti Cristiani Latini dei Primi Secoli

Poeti Cristiani Latini dei Primi Secoli

Tradotti da poeti italiani contemporanei
Autore/i: AA. VV.
Editore: Mimep-Docete
introduzione e cura di Vincenzo Guarracino. pp. 368, Pessano con Bornago (MI)

Poeti cristiani latini dei primi secoli è un’ampia antologia della poesia cristiana, dal II al VI secolo dell’era cristiana.
I testi sono tradotti da settanta poeti italiani contemporanei, ognuno dei quali ha tradotto in linguaggio poetico un autore dell’antichità sul modello di precedenti antologie curate per l’editore Bompiani (Lirici greci e Poeti latini) dallo scrittore e poeta Vincenzo Guarracino che ha coordinato il lavoro di tutti.
Alcuni autori tradotti: Lattanzio, Damaso, Ilario, Ambrogio, Prudenzio, Paolino da Nola, Agostino, Claudiano, Boezio.

 

Introduzione alla Scienza Ermetica

Introduzione alla Scienza Ermetica

Autore/i: Kremmerz Giuliano
Editore: Edizioni Mediterranee
presentazione di Fernando Picchi, introduzione dell’autore. pp. 216, ill. b/n, Roma

Curato da un gruppo di ermetisti seguaci del Kremmerz, il presente libro contiene – esposti in modo chiaro e accessibile – i principali insegnamenti del Maestro. Il testo costituisce un valido e utilissimo strumento per un primo approccio alla Scienza segreta tradizionale. Il progresso e l’evoluzione dell’essere umano scaturiscono sempre dall’elemento spirituale, che si sublima in condizioni particolari. In tempi in cui si va realizzando la conquista della completa libertà individuale, è dovere di ciascuno, quale membro di un grande organismo planetario, impegnarsi a realizzare quella creazione voluta e coscienta che trasforma l’uomo in essere divino. L’opera conduce il lettore a scoprire il proprio mondo interiore, la propria via spirituale, integrando la conoscenza moderna con la scienza ermetica tradizionale.

Giuliano Kremmerz, nato a Portici (Napoli) nel 1861, fu iniziato fin dalla prima giovinezza allo studio e alla pratica dell’antica sapienza ermetica, e approfondì i suoi studi fino a divenire un Maestro. Nel 1897 iniziò a pubblicare i suoi insegnamenti nella rivista “Il Mondo Secreto” e in seguito fondò la Schola Philosophica Hermetica Classica e la Fratellanza Terapeutica Magica di Myriam, che ebbero numerosi adepti. Trasferitosi in Francia, morì a Beausoleil nel 1930.

Il Soprannaturale Letterario

Il Soprannaturale Letterario

Autore/i: Orlando Francesco
Editore: Einaudi
introduzione e cura di Stefano Brugnolo, Luciano Pellegrini, Valentina Sturli, prefazione di Thomas Pavel. pp. XXV-196, Torino

Quali sono le regole che permettono al soprannaturale di manifestarsi all’interno di una finzione letteraria? In che modo in un racconto s’infiltrano entità, rapporti o eventi «in contrasto con quelle leggi della realtà che sono sentite come normali o naturali»? E fino a che punto un testo pretende che si creda ai prodigi cui dà vita? Francesco Orlando analizza la pluralità di forme che il soprannaturale letterario ha assunto lungo i secoli e costruisce un originale e innovativo discorso critico, che gli permette di ampliare la portata e varcare i limiti cronologici delle precedenti teorie sul «fantastico».

Per Orlando il soprannaturale letterario esprime la storia segreta e contrastata dei rapporti che gli uomini hanno intrattenuto con l’irrazionale e con il cosiddetto principio di realtà, racconta la resistenza opposta dagli individui alle esigenze di realtà e verità che tutte le civiltà impongono, il loro bisogno liberatorio di credere all’impossibile. L’autore propone una casistica in grado di riordinare, grazie a poche grandi categorie di riferimento, una fenomenologia letteraria che altrimenti risulterebbe magmatica e informe, e che gli consente di avvicinare, tra analogie e differenze, Omero e i racconti di fantasmi, Ariosto e le fiabe di Perrault. Il saggio bilancia con finezza esempi testuali e teoria, in una serie di appassionanti letture di alcuni grandi classici (Gerusalemme liberata, Amleto, Don Chisciotte, Faust, Hänsel e Gretel, Il giro di vite, La metamorfosi,Il Maestro e Margherita…) sui quali, grazie a questo esercizio di critica tematica e comparata, l’autore getta nuova luce.

Francesco Orlando (Palermo 1934 – Pisa 2010) si è formato a Palermo come allievo privato di Tomasi di Lampedusa. Ha poi insegnato Letteratura francese e Teoria della letteratura a Pisa, Napoli e Venezia. Per Einaudi ha pubblicato: Due letture freudiane. Fedra e il Misantropo; Per una teoria freudiana della letteratura; Illuminismo, barocco e retorica freudiana; Gli oggetti desueti nelle immagini della letteratura; L’intimità e la storia. Lettura del «Gattopardo», Il soprannaturale letterario, e il romanzo La doppia seduzione.

Visualizza indice

Prefazione di Thomas Pavel. Introduzione dei curatori. – I. Minimi esempi in vista di un concetto. II. Una prima serie di casi in ordine cronologico. III. Pluralità, limiti e ragioni del soprannaturale in letteratura. IV. Seconda serie di esempi in ordine tipologico. – Bibliografia. Indice dei nomi e delle opere.

L’Oro del Millesimo Mattino

L’Oro del Millesimo Mattino

Autore/i: Barbault Armand
Editore: Edizioni Mediterranee
traduzione di Stefania Bonarelli. pp. 176, ill. b/n, Roma

Un uomo ha riscoperto, dopo anni di ricerche, l’Oro Potabile, ovvero l’Elisir di Lunga Vita di Primo Grado, oggetto delle millenarie ricerche degli alchimisti, l’Oro di Paracelso. In questo libro è racchiusa l’avventura di Armand Barbault, alchimista del XX secolo. Un libro quale non fu mai letto, poiché nessun alchimista ha mai descritto così chiaramente, senza simboli ermetici, tutte le sue operazioni. Attraverso la lettura di quest’opera, ciascuno potrà divenire un vero Adepto, se ne è degno. Una storia vera, dunque, e piena di prodigi, che offre il segreto dei segreti. Il risultato di questa fantastica avventura vissuta avrà senza dubbio applicazioni terapeutiche d’inestimabile valore.

Armand Barbault (1902-1982), chimico, alchimista e astrologo francese, fratello dell’astrologo André Barbault, ha dedicato trent’anni della sua vita alla realizzazione dell’Oro Potabile, ovvero l’Elisir di Lunga Vita.

Il Risorto e l’Illuminato

Il Risorto e l’Illuminato

Autore/i: Medaglia Nicola
Editore: Brenner
introduzione dell’autore. pp. 168, ill. b/n, Cosenza

Questo libro vuole svolgere un confronto tra due personaggi tra i più conosciuti al mondo: Siddharta Gautama e Gesù di Nazareth. Chi scrive è un cristiano che si è proposto di misurare le proprie convinzioni con la dottrina di Buddha. Questa operazione è stata fatta con mente libera ed aperta ad ogni possibile conclusione, inclusa quella dell’abbandono della sequela di Cristo per intraprendere quella di Buddha. L’aver percorso fino in fondo questo cammino ha determinato una grande gioia interiore, la gioia di chi ha trovato numerose e valide ragioni per confermarsi nella propria fede arricchendola con alcune inedite verità dal profondo valore salvifico.

Jung Messo a Nudo

Jung Messo a Nudo

dai suoi biografi, anche
Autore/i: Shamdasani Sonu
Editore: Ma. Gi.
pp. 160, Roma

Discernere tra il personaggio storico e le varie realtà romanzate di cui Jung, suo malgrado, è stato reso protagonista è il tema centrale del presente saggio.
«Quante vite postume dovrà vivere Jung?», si domanda Shamdasani, svelando i retroscena dei molteplici tentativi di scrivere la sua biografia.
Jung stesso aveva molte riserve rispetto alla propria idoneità ad essere protagonista di tale scritto. A posteriori, sembra che i suoi dubbi fossero più che giustificati, se non addirittura profetici del destino che gli era riservato.
Shamdasani dimostra che nessuna delle molteplici vite di Jung ci ha portato in modo significativo più vicini allo Jung storico, mentre molte hanno senza dubbio travisato e distorto la realtà, inscindibile, della sua vita e del suo pensiero. Tracciando i requisiti minimi a cui dovranno attenersi i futuri aspiranti-biografi, sottolinea la necessità di iniziare dalla ricerca primaria su un archivio delle lettere e dei testi inediti, per varie ragioni non inclusi nell’opera completa del maestro.

Sonu Shamdasani, storico della psichiatria e della psicologia, ricercatore presso il Wellcome Institute for the History of Medicine di Londra, è autore e curatore di numerose pubblicazioni, tra cui il volume di C.G. Jung La psicologia del Kundalini-Yoga. Seminario tenuto nel 1932 (Routledge, 1996; Bollati Boringhieri, 2004), Le Dossier Freud: Enquête sur l’Histoire de la Psychanalyse (Le Seuil, 2006), Jung e la creazione della psicologia moderna (University of Cambridge, 2003; Edizioni Magi, 2007). L’edizione inglese del suo libro Fatti e artefatti. Su C.G. Jung, sul Club Psicologico e su un culto che non è mai esistito (Routledge, 1998; Edizioni Magi, 2004), ha vinto il premio Gradiva della World Association for the Advancement of Psychoanalysis come miglior saggio biografico e storico.

I Vangeli Apocrifi

I Vangeli Apocrifi

II/2
Autore/i: Anonimo
Editore: Edizioni San Paolo
traduzione, prefazione, introduzioni e commenti a cura di Armand Puig i Tàrrech in collaborazione con Xavier M. Vicens Pedret, edizione italiana a cura di Claudio Gianotto, traduzione dal catalano di Samantha Zanati. pp. 276, Cinisello Balsamo (Milano)

I quattro testi gnostici qui pubblicati tracciano una parabola plurale di ciò che è stato il movimento gnostico nel II e III secolo, per quanto riguarda teologie, provenienze e influenze incrociate. Ciò che caratterizza due di questi testi (Apocrifo di Giovanni e Vangelo di Giuda) è il loro rapporto con Gesù, in particolare con le sue parole e rivelazioni e, pertanto, possono essere inclusi nel genere letterario dei «vangeli», poiché sono incentrati sul personaggio di Gesù, che pronuncia il suo messaggio per un destinatario esplicito, individuale o collettivo. Gli altri due documenti (Vangelo di Filippo e Vangelo della Verità) sono piuttosto discorsi di tipo dottrinale, con finalità catechetica il primo, e con un netto orientamento speculativo il secondo. In questi due testi, le parole di Gesù praticamente non vengono citate. Pertanto, più che di vangeli, si deve parlare di testi simili o affini che si rifanno a temi presenti nei vangeli, rielaborati secondo i parametri del pensiero gnostico.
Una lunga gestazione, durata quattro anni, permette ora al pubblico interessato di accedere all’edizione annotata, con introduzioni e bibliografia, di altri quattro scritti gnostici maggiori, tradotti direttamente dal copto.

Commento alla Genesi

Commento alla Genesi

Con interpretazione Esoterico-Spirituale
Autore/i: Vascellari F.
Editore: Ed. S. Zot
pp. 180, ill. b/n, Roma

Un’interpretazione originalissima della Genesi in cui si mescolano ad arte le concezioni Cabalistiche, Taoiste e Zen; da questa sintesi nasce la visione di una serie di quadri che danno al Discepolo sul Sentiero le indicazioni più appropriate per intraprendere il Viaggio Iniziatico.
L’autore parte dal presupposto che le Storie dei libri Sacri corrispondono ai sogni collettivi dell’umanità narrati dagli antichi saggi ai loro popoli; se opportunamente interpretati, essi offrono la chiave per la soluzione del problema fondamentale umano, quello esistenziale; essi infatti additano sempre la Reintegrazione nel Divino come unico vero scopo finale della Creazione.
Base interpretativa del libro è una numerologia cabalistica che dà il significato intrinseco dei «Nomi» e suggerisce la composizione delle immagini. I vari racconti biblici vengono riportati tutti all’individuo che in essi si specchia, identificandosi con ogni situazione e ogni personaggio e le storie divengono allora spesso più comprensibili e accettabili di quanto non lo siano nel loro significato letterale. Seguendo, così, l’autore capitolo per capitolo si arriva ad una lettura assolutamente nuova e «Reale» della Genesi.

L’Ebrea Errante

L’Ebrea Errante

Donna Grazia Nasi dalla Spagna dell’Inquisizione alla Terra Promessa
Autore/i: Ferri Edgarda
Editore: Mondadori
pp. 222, Milano

Il sogno di un nuovo stato ebraico in terra santa fu sul punto di realizzarsi ben prima della nascita di Israele grazie alla tenacia e alla forza di volontà di una donna, Gracia Mendes, nata in Portogallo nel 1510. Ebrea di nascita e fede, portò a lungo il nome cristiano di Beatrice de Luna. Nel 1528 sposò Francisco Mendes. Quando il marito morì, Beatrice, molto benestante, si trasferì nelle Fiandre e iniziò ad aiutare gli ebrei perseguitati dall’inquisizione portoghese. Nel 1543, alla morte del cognato, Beatrice lasciò le Fiandre e andò a vivere a Venezia e poi a Ferrara, dove dichiarò apertamente la propria fede e prese il nome di Grazia Nasi, continuando ad assistere gli ebrei perseguitati.

Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002