Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

No! Libertà e Verità, Creazione e Negazione

No! Libertà e Verità, Creazione e Negazione

Palinsesto di parole e immagini
Autore/i: Toth Imre
Editore: Rusconi
A cura di Francesco Spagnolo Acht.
Traduzione di Antonello Nociti. pp. 488, ill. a colori f.t., ill. b/n, Milano

Imre Toth ha lungamente investigato origini e genealogia della controversia sorta intorno alla rivoluzione non euclidea: una querelle incentrata sulla possibilità di una doppia creazione, dell’esistenza di un mondo teoricamente ineccepibile, e al tempo stesso impossibile, in quanto sovverte radicalmente tutti i punti di riferimento – a cominciare da quelli più concreti, più “terreni”, più geo-metrici – che governano la comune concezione del mondo.

Abbandonando gli usuali criteri di sistematicità, l’intento didattico e l’eloquenza accademica, l’autore ha creato uno straordinario testo filosofico, un immaginario dialogo che coinvolge acronicamente alcune centinaia di “personaggi”: autori noti al grande pubblico – da Platone a Husserl, passando per Filone, Maimonide, Tommaso d’Aquino, Leibniz, Kant; da Dante a Tristan Tzara, e con loro Thomas Mann, George Orwell e Apollinaire -, personalità delle vicende della logica e della matematica – Cantor, Descartes, Frege, Russell, Quine, Cayley; Riemann, Kronecker, e naturalmente Gauss, Bolyai e Lobatchevski, ma anche Saccheri. Vailati, G.H. Hardy, Vico e Croce – e ancora torme di personaggi più o meno noti, o di autori misteriosi, nascosti sotto pseudonimi che il tempo ha reso indecifrabili …

Tutti costoro, intenti a confrontarsi con il paradosso e lo “scandalo” intellettuale che l’idea non euclidea impone alla ragione umana, sono citati in frammenti delle loro opere, che vengono così a comporre un Pailnsesto, un’ accumulazione e sovrapposizione di testi – un collage verbale cui fanno da contrappunto i collages di immagini realizzati da Toth stesso di provenienza eterogenea, ricondotti a un unico principio da un Autore che, solo apparentemente assente, cura la regia di un dialogo filosofico platonico quanto surreallsta.

Riconducono sul terreno della nostra realtà più immediata le citazioni delle violente e virulente reazioni che la rivoluzione non euclidea provocò sia presso gli “scienziati” nazisti che gli “accademici” sovietici, per ricordare al lettore che la discussione intorno ai fondamenti della geometria ha in realtà come oggetto la dimensione politica della libertà umana: libertà di creare, e di investigare la verità, anche a partire da una semplice negazione, da un solo e incontestabile NO!

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Commenti

Lascia un commento




Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002