Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

Luqman, l’Esopo Arabo

Luqman, l’Esopo Arabo

La favola di animali dalla Grecia al Medio Oriente
Autore/i: Giarratano Valentina
Editore: Irfan Edizioni
prefazione di Jolanda Guardi, introduzione dell’autrice. pp. 72, San Demetrio Corone (CS) Prezzo: € 10,00

Nell’Arabia preislamica un personaggio di nome Luqman era noto per la sua saggezza e la sua eccezionale longevità. Nel Corano Luqman dà il nome a una sura, in cui si parla della sua saggezza, delle sue elevate doti morali e della sua fede nell’Unicità di Dio, e in cui vengono ricordati gli insegnamenti che egli impartì a suo figlio, come quello di coltivare la fede e l’assiduità rituale, raccomandare il bene e proibire il male, far proprie virtù quali la pazienza e la modestia. La vera identità di tale personaggio rimane però avvolta nel mistero. Nella tradizione posteriore Luqman viene ricordato soprattutto come trasmettitore di aforismi e favole brevi, per lo più aventi come soggetto gli animali, che ci fanno subito ricordare la figura di Esopo, il noto favolista greco. Questo breve ma accurato studio vuole quindi riscoprire e mettere in evidenza, attraverso una comparazione tra le due figure, alcuni aspetti condivisi dalle culture d’Oriente e d’Occidente.

Le storie del saggio Luqman, allora, ci parlano di condivisione e di alcuni principi e possono contribuire a una migliore conosenza della cultura araba, una volta tanto – e finalmente – attraverso un testo letterario. Come le favole di Esopo vengono continuamente ripubblicate e adattate ai giovani lettori, così, nel mondo arabo quelle di Luqman circolano ancora, mentre in Europa, dopo la prima edizione a cura di Thomas van Erpen se ne è persa la memoria. Lo studio di Valentina Giarratano è un modo per recuperare questa memoria. (dalla Prefazione di Jolanda Guardi – Università di Milano)
 
Valentina Giarratano (Milano, 1987), laureata in “Mediazione linguistica e culturale” presso l’Università degli Studi di Milano, attualmente è iscritta, presso la stessa università, al corso di Laurea magistrale “Lingue e culture per la comunicazione e la cooperazione internazionale”. I suoi ambiti di studi e di ricerca riguardano, oltre alla lingua e alla cultura araba, anche la lingua e la cultura cinese.

Visualizza indice

Prefazione di Jolanda Guardi
 
I.      La favola di animali nella leteratura araba classica
II.     Ebraismo, Cristianesimo e Islam: analogie e divergenze nella percezione degli animali
III.    La leggenda di Luqman, l’Esopo degli arabi
IV.   Favole attribuite a Luqman in versione bilingue arabo-italiana
V.    Criterio di traduzione delle favole di Luqman
VI.   Esopo, il leggendario favolista della tradizione greca
VII.   Favole dell’Esopo greco correlate con le favole arabe di Luqman
Conclusione
Appendice: Sura Luqman
Bibliografia
Ringraziamenti

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Commenti

Lascia un commento




Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002