Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

L’Insegnamento Metodico della Conoscenza di Sé

L’Insegnamento Metodico della Conoscenza di Sé

Autore/i: Shankarāchārya
Editore: Luni
Traduzione di Anna Pensante pp. 54, Milano

La brevità di questo testo di Shankaracharya è inversamente proporzionale alla sua complessità e alla sua rilevanza, aspetti che rendono particolarmente arduo il tentativo di presentarne un riassunto. Qui, Shankaracharya ha inteso dimostrare con una logica perfetta che la concezione ordinaria dell’io, che normalmente identifichiamo con la nostra esistenza individuale, contraddistinta da un nome (nama) e da una forma (rupa), è illusoria. Si affronta perciò con una lucida concisione il problema centrale del rapporto tra l’Uno e il molteplice, tra lo spirito universale e le anime individuali, che attraversa tutto il Vedanta. Dalla logica inconfutabile di Shankaracharya si possono così evincere le prove dell’insostenibilità di una visione dualistica dell’essere.
La conclusione qui raggiunta dell’illusorietà (maya) inerente a tutti i fenomeni è la motivazione cruciale che sostiene la ricerca della liberazione definitiva dal ciclo delle esistenze condizionate, ed è la chiave per comprendere le Vie non solo ascetiche, ma anche iniziatiche, dell’India. In questi brevissimi aforismi è racchiusa perciò una dottrina estremamente profonda, di portata immensa. Coloro che vogliono accostarsi al senso ultimo del Vedanta troveranno in questo testo, solo in apparenza ridotto all’essenziale, la quintessenza dei suoi princìpi metafisici.

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Commenti

Lascia un commento




Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002