Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

Diritto Ereditario Islamico delle Scuole Giuridiche Ismailita e Imamita

Diritto Ereditario Islamico delle Scuole Giuridiche Ismailita e Imamita

Casisitica
Autore/i: Cilardo Agostino
Editore: Ipocan
pp. 276, Roma Prezzo: € 23,00

Il diritto ereditario islamico è certamente uno dei campi più difficili degli studi islamici. Fin dai tempi più remoti dell’islam si sviluppò una branca speciale del sapere, ed il dotto che se ne occupava veniva chiamato fārid, faradī o fāra’id (specialista nel calcolo delle quote ereditarie, quotista, giurista specializzato nella scienza delle quote).

Le opere giuridiche relative alle  fāra’id, oltre alla dottrina delle varie scuole, riportano sempre dei casi esplicativi. Anzi, in origine è il caso concreto che si presenta all’ attenzione dei giuristi e che dà luogo allo sviluppo della dottrina. Cosicché si può ritenere a ragione che il diritto islamico non si basi tanto su principi generali che delineano un quadro del sistema giuridico, sebbene questo sforzo sia stato fatto soprattutto da parte dei giuristi musulmani di epoca più recente; ma piuttosto che esso sia un diritto casuistico.

Poco noto è stato finora il diritto ereditario ismailita. Più studiato è stato invece quello imamita, sebbene non in modo molto dettagliato. Già ho pubblicato diversi lavori sul diritto ereditario.

Nel presente studio appare in tutta la sua ricchezza la ricerca, da parte dei giuristi, della soluzione di casi a volte del tutto inverosimili sul piano pratico, ma stimolanti su quello teorico, che mettono alla prova anche una certa conoscenza matematica. Qui mi limito alle scuole giuridiche ismailita e imamita in quanto il loro sistema giuridico, e perciò anche il loro diritto ereditario, ha seguito un unico conforme sviluppo, sebbene le due scuole divergano su dottrine particolari. Per quanto riguarda invece i sunniti, gli zayditi, gli zahiriti e gli ibaditi, essi hanno sviluppato un sistema ereditario che diverge sostanzialmente da quello delle due scuole si’ite qui studiate; e quindi ne risulta una trattazione alquanto diversa. Per questo motivo il diritto ereditario e la casuistica delle scuole giuridiche diverse da quelle ismailita e imamita costituirà un lavoro a parte di prossima pubblicazione.

La presente ricerca, oltre al suo intrinseco valore teorico, ha una indubbia utilità pratica. Il diritto ereditario islamico infatti è rimasto fino ad oggi pressoché immutato nelle sue linee fondamentali. Cosicché questo lavoro può servire anche da manuale di consultazione nelle necessità concrete.

Visualizza indice

Premessa

Introduzione

Abbreviazioni

Principi generali

Impedimenti a succedere

Prima classe di eredi: figli e figlie e loro discendenti. Ascendenti diretti del de cuius

Seconda classe di eredi: fratelli e sorelle del de cuius e loro discendenti. Avi e ave paterni e materni di qualsiasi grado

Terza classe di eredi: zii e zie paterni e materni del de cuius e loro discendenti. Zii e zie paterni e materni del padre del de cuius e loro discendenti

Successione dei coniugi

Rapporti di patronato

Casi particolari

Munāsaha

Bibliografia

Indice dei nomi

Indice dei termini

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Commenti

Lascia un commento




Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002