Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

La Filosofia e le Sue Storie

L'Antichità e il Medioevo

di
Editore: Laterza
Prezzo: € 18,00

Informazioni: a cura di Umberto Eco e Riccardo Fedriga. - pp. XVI-560, ill. b/n, Bari
Stampato: 2017-03-01
Codice: 978885812831

Un viaggio appassionante attraverso la storia del pensiero filosofico, dall’antica Grecia al Medioevo. Un viaggio inconsueto che unisce le idee alla cultura materiale, le forme del ragionare alla società e al modo di vivere, la filosofia alla storia, all’arte, alla scienza.

«C’è una ragione culturale per cui una storia della filosofia inizia dai Greci. È stato il pensiero greco a formare il modo di pensare del mondo occidentale e solo comprendendo che cosa avessero pensato i Greci noi possiamo capire come abbiamo continuato a pensare negli ultimi tre millenni circa. Anche se tutto il pensiero occidentale fosse sbagliato, occorrerebbe conoscerlo per capire da dove veniamo e che cosa siamo». Inizia dai presocratici La filosofia e le sue storie perché «se, come dirà poi Aristotele, la filosofia nasce da un atto di meraviglia di fronte al mistero delle cose che ci circondano, da atti di meraviglia nascono le dottrine di Talete, di Anassimandro e di Anassimene». Il viaggio prosegue nel pensiero antico, greco, latino, cristiano, medievale, fino all’ultima tappa nei primi anni del Trecento, generosi di novità. «Nova è la musica, moderni i seguaci del pensiero di Guglielmo di Ockham, nova è la pittura di Cimabue e Giotto. I maestri percorrono l’Europa e, in una lingua comune, insegnano le loro conclusioni nelle università di Parigi, Oxford, Bologna, Erfurt. Cresce il bisogno di filosofia e il sapere esce anche dalle aule universitarie per aprirsi alle novità e alle esigenze della società».

Umberto Eco (Alessandria, 1932), filosofo, medievista, semiologo, massmediologo, è tra gli intellettuali italiani più noti al mondo. Ha ricoperto dal 1975 la cattedra di Semiotica all’Università di Bologna. Ha ricevuto 42 lauree honoris causa da università europee e americane e onorificenze in tutto il mondo. Ha ideato e diretto Encyclomedia (Storia della Civiltà Europea), di cui coordina il Comitato scientifico. Oltre ai romanzi di successo Il nome della rosa (Milano 1980) e Il pendolo di Foucault (Milano 1988) e a varie raccolte di saggi, ha pubblicato numerose opere di saggistica, tra le quali: Opera aperta (Milano 1962); Trattato di semiotica generale (1975); Semiotica e filosofia del linguaggio (Torino 1984); I limiti dell’interpretazione (1990); Kant e l’ornitorinco (1997); Storia della bellezza (a cura di, 2004); Storia della bruttezza (a cura di, 2007); Dall’albero al labirinto. Studi storici sul segno e l’interpretazione (2007); Non sperate di liberarvi dei libri (con Jean-Claude Carrière, 2009); Vertigine della lista (2009).

Riccardo Fedriga è docente presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna. Vicedirettore del Master in Editoria Cartacea e Multimediale presso la Scuola Superiore di Studi Umanistici della stessa università, è consulente, editor e progettista di collane per importanti case editrici tra cui EM Publishers, dove ricopre anche l’incarico di curatore, con Umberto Eco, della sezione di Filosofia di Encyclomedia.

Il volume è disponibile

Aggiungi al carrello - Add to Cart Modalità di acquisto Torna alla pagina dei risultati
18,00 new EUR in_stock

Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002