Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

Preghiera come Colloquio con Se Stessi

Preghiera e Koan come relazione con Dio in me

di
Editore: Libreria Editrice Aseq
Prezzo: € 15,00

Informazioni: prefazione dell'autore, traduzione di Edoardo Quarantelli. - pp. 100, Roma
Stampato: 2016-06-01
Codice: 978888544113

Prefazione:
«La sollecitazione a mettere in parole l’elemento essenziale della contemplazione-zen di LEBEN AUS DER MITTE mi è stata offerta dal Prof. Tomas Halik, relatore nel convegno Giornata dei Sacerdoti e Diaconi nel Vescovato di Essen tenuto il 13.01.2014. Il Prof. Halik al termine della sua relazione disse di avere sentito da un collega giapponese che una via di accesso alla Sacra Scrittura al fine di un’esperienza di fede è ottenibile solo attraverso la pratica dei koan. Alcuni confratelli mi chiesero come tutto ciò si dovesse intendere.
In questo scritto io tento, per quanto possibile, di rispondere a questa domanda, ben consapevole però dei limiti del linguaggio e delle mie possibilità.
Questo scritto va ora dunque dedicato a quei cercatori che, aperti alla realtà misteriosa dell’essere umano e consapevoli di trovarsi di fronte all’indicibile, non si aspettano spiegazioni prive di obiezioni, ma possono vedere come le parole scaturiscono dall’osservazione di un cuore ardente.
Come osservazione e solo come osservazione: “non ardeva in noi il cuore” (Lc. 24,32), anche noi, se siamo sulla via della contemplazione-zen, diciamo che ci apprestiamo a fare esperienza e a riconoscere nel Vero Sé il fondamento della realtà del mistero, prestando attenzione alla richiesta: “Domandatevi se siete nella fede. Non avete riconosciuto che Gesù Cristo è in voi! In caso contrario voi come credenti avreste già fallito” (2 Cor. 13,5). Questo nella corrispondenza di trovare se stessi e trovare Dio, anche se mai nell’identità, piuttosto in un reciproco accrescimento di intensità.
Così affronto il tema “preghiera come colloquio con se stessi” nel quale il Vero Sé si manifesta non come un ego ipertrofico ma come un far spazio al noi secondo le parole eucaristiche: “questo è il mio corpo offerto per voi”.
Per ridurre gli equivoci i singoli concetti non vanno isolati  ma si devono leggere nel loro contesto chiarificatore. Anche il Prof. Tomas Halik rivolge questa richiesta ai suoi lettori: “Probabilmente anche un uomo che non ha mai studiato la filosofia del linguaggio di Wittgenstein, ne condivide il principio secondo il quale scopriamo il vero senso di una frase non nella frase stessa ma nel contesto nel quale la frase è detta o è scritta” (Libro “Berühre die Wunden”, 2013). Presento questo scritto nella sua incompletezza secondo il motto del nostro programma: “ogni nostro sforzo è un gesto del chiedere.” (Johannes Kopp - Mülheim an der Ruhr Giugno 2014)»

Padre Johannes Kopp, sacerdote pallottino, appartiene alla prima generazione degli insegnanti cristiani di zen, formatisi intorno a P. Hugo Enomya Lassalle, missionario gesuita in Giappone e pioniere dello zen in Europa. Nel 1987 ha ottenuto dal suo maestro Yamada Koun Roshi la legittimazione all’insegnamento con il nome di Ho-un-Ken (Nuvola del Dharma). Nel 2006 la legittimazione gli è stata confermata con il conferimento del titolo di Roshi. LEBEN AUS DER MITTE (traduzione italiana: VITA DAL CENTRO) è il nome del programma della contemplazione-zen iniziato nel 1973 da P. Johannes e dal 2014 affidato alla guida di P. Paul Rheinbay.

Visualizza indice

Prefazione    3
Tacere e Parlare    7
Preghiera come colloquio con se stessi    9
Parlare e Tacere    14
Non c’è niente che non è Niente    16
Natura umana come immagine e somiglianza di Dio    19
Natura umana essenziale e rivelazione divina    23
Salute e malattia - stesso valore per la perfezione dell’essere umano    26
Trovare se stessi e trovare Dio    32
COME e CHE COSA hanno uguale valore    35
Liberare le forze nucleari della benedizione – fare quanto ora si deve    40
Lasciare che Dio sia Dio in noi    43
P. Lassalle – La Via Zen come intensificazione dell’esperienza cristiana di Dio    45
Zen e Eucarestia    47
“Sono un essere cosmico” – l’infinita realtà    51
“Fate questo in memoria di me” – il compimento secondo lo zen    55
KOAN come via d’accesso alla Sacra Scrittura    60
Lo Zen e la Bibbia – incontro tra oriente e occidente    63
Koan Biblici    67
“Sia fatta la tua volontà”    67
I veri parenti di Gesù    70
La parabola del tesoro e della perla    73
Commenti cristiani ai koan di Mumonkan    81
Koan 7 - Joshu dice: “Lava la tua ciotola”    81
Koan 12 - Zuigan chiama se stesso “Maestro”     87
Koan 14 - Nansen uccide un gatto    91
Epilogo    98

Il volume è disponibile

Aggiungi al carrello - Add to Cart Modalità di acquisto Torna alla pagina dei risultati

Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002