Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

Aborto e Contraccezione nella Cultura Arabo-Islamica

Aborto e Contraccezione nella Cultura Arabo-Islamica

Autore/i: Parmisciano Laura
Editore: Irfan Edizioni
prefazione di Jolanda Guardi, introduzione dell’autrice. pp. 74, ill. b/n, San Demetrio Corone (CS) Prezzo: € 11,00

La questione del controllo delle nascite, che ha creato un vasto dibattito nel mondo occidentale, è da sempre connessa con la visione di base del sesso e si intreccia con la questione dell’aborto. Mentre sono abbastanza note le posizioni della Chiesa da una parte e quelle dei libertari, dei laici e delle femministe dall’altra, poco note (spesso anche ai musulmani stessi) sono quelle dell’Islam in proposito. L’aborto e la contraccezione sono termi di estrema importanza per tutti, e su di essi è doveroso informarsi, riflettere e confrontarsi non solo dal punto di vista etico-religioso ma anche scientifico, poiché riguardano le radici della nostra esistenza e le responsabilità umane davanti a un evento straordinario quale è la vita.

Parmisciano riesce a muoversi con accuratezza e al contempo chiarezza all’interno di questo ambito che a volte appare contraddittorio, dimostrando di aver ben saputo coniugare conoscenza scientifica e necessità di giungere, con i propri studi, a un pubblico più vasto, spesso disorientato e che, sono certa, non potrà che apprezzare questo lavoro. (dalla Prefazione di Jolanda Guardi – Università di Milano)

Laura Parmisciano (Milano, 1986), laureata in “Mediazione linguistica e culturale” presso l’Università degli Studi di Milano, si è specializzata in Studi arabo-islamici all’Istituto di Studi Orientali dell’Università di Roma La Sapienza. Da sempre interessata al mondo delle migrazioni e del dialogo interculturale, attualmente vive in Toscana dove si occupa di progetti d’insegnamento dell’italiano L2 per adulti immmigrati.

Visualizza indice

Prefazione di Jolanda Guardi

Trascrizione fonetica

Introduzione

Capitolo primo
La medicina araba e la salute femminile: la ginecologia e l’ostetricia nella tradizione medievale del dar al-Islam

Introduzione alla storia della medicina arabo-islamica; La ginecologia e l’ostetricia nell’arte medica arabo-islamica; Il “Libro della generazione del feto e del trattamento delle donne incinte e dei neonati”; La tradizione greca ippocratica-galenica; LA tradizione islamica basata su precetti medici contenuti nel Corano e negli hadith; La tradizione araba popolare e l’astrologia; La tradizione orientale hindu; Il “Qanun fi al-Tibb”; L’aborto e la contraccezione nella medicina arabo-islamica medievale.

Capitolo secondo
L’aborto e la contraccezione nella Weltanschauung dell’Islam

L’Islam come visione del mondo: la Legge, le fonti e le scuole giuridiche; La sunna e al-’azl: dal coito interrotto ai moderni metodi di contraccezione; Sulla permissibilità del ’azl: la posizione di al-Ghazali; La contraccezione nella giurisprudenza delle scuole sunnite; La contraccezione nella giurisprudenza della scuola sciita; Lo sviluppo del feto nel Corano e l’aborto; L’aborto e la giurisprudenza musulmana; Il dibattito contemporaneo

Conclusioni

Glossario

Appendice

Ibn Sina, Kitan al-Qanun fi al-Tibb, fann XXI, p. 578
Lista di droghe semplici menzionate da Ibn Sina
La medicina araba in immagini
Al-Ghazali: Kitab adab al-nikah (testo arabo), pp. 26-29
Al-Ghazali: Il Libro delle etichette del matrimonio (traduzione)

Bibliografia

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Commenti

Lascia un commento




Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002