Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

Enciclopedia Illustrata dei Simboli

Enciclopedia Illustrata dei Simboli

Autore/i: Gatto Trocchi Cecilia
Editore: Gremese Editore
pp. 384, nn. ill. b/n, Roma

Dal significato originario della parola symbolon (che indicava un oggetto diviso tra due persone diverse, destinate a riconoscersi vicendevolmente in base al possesso delle rispettive metà) fino alle moderne interpretazioni, l’universo dei simboli ha accompagnato la storia umana. Che si tratti delle raffiguarazioni “primitive” tracciate migliaia di anni fa sulle pareti delle caverne o delle attuali insegne calcistiche, l’uomo ha quotidianamente convissuto con segni, oggetti e forme che rappresentano qualcos’altro, che alludono a realtà o ad oggetti non immediatamente percettibili o visibili.

Questo volume intende suggerire ai lettori alcune chiavi di interpretazione essenziali dei più diffusi simboli culturali (quasi un migliaio). Descrivendoli in modo chiaro e divulgativo con riferimenti all’arte, alla letteratura, alla religione e all’antropologia, il volume ne ricostruisce sinteticamente origine, sviluppo, influenze reciproche, valenze metaforiche e iconografiche, affidando l’evocatività delle immagini alle belle tavole grafiche che accompagnano le voci.

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Immagini di Violenza Divina nell’Antico Testamento

Immagini di Violenza Divina nell’Antico Testamento

Autore/i: Tonelli Debora
Editore: Edb
introduzione dell’autrice. pp. 192, Bologna

Le immagini violente di Dio occupano molte pagine della Bibbia e, tuttavia, suscitano stupore poiché sembrano contrastare con l eredità della tradizione teologica cristiana.Il disorientamento obbliga a ripensare la prospettiva con la quale ci si accosta al testo e l analisi delle sue modalità espressive. In che modo e in che misura è possibile superare la distanza temporale e culturale che ci separa dalla pagina biblica? Qual è l utilità di comprendere narrazioni tanto distanti dalla sensibilità religiosa contemporanea?L analisi di tre brani poetici (Esodo 15, Giudici 5 e Abacuc 3) consente di fare emergere un immagine divina complessa, non «monolitica», non riducibile a un attributo dominante, che costringe a ricollocare la questione della violenza divina dal centro a una posizione meno cruciale, ma comunque sintomatica, dell esperienza di Dio testimoniata dagli autori biblici.

Debora Tonelli è ricercatricepresso il Centro per le Scienze Religiose della Fondazione Bruno Kessler dove studia, in particolare, l origine biblica del pensiero politico moderno. Per EDB ha pubblicato la monografia Il Decalogo. Uno sguardo retrospettivo (2010) e Le tavole di Mosè. I dieci comandamenti e l origine della democrazia(2014).

Visualizza indice

Introduzione. I. La violenza divina. II. Esodo 15,1-21. III. Gdc 5,1-31. IV. Ab 3,1-19. V. Conclusioni. Bibliografia.

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Nonostante Platone

Nonostante Platone

Figure femminili nella filosofia antica
Autore/i: Cavarero Adriana
Editore: Ombre Corte
prefazione dell’autore. pp. 128, Verona

In questo libro Adriana Cavarero inventa figure femminili, anzi, le ruba: saccheggia i testi classici, da Omero a Platone, per trasferire le loro “eroine” su una nuova scena, riservata alle donne, dove esse assumono un senso diverso e aprono a una diversa prospettiva sul mondo. Penelope, Demetra, Diotima e un’umile servetta tracia sono le protagoniste della clamorosa rapina. Si tratta di reato portato a segno attraverso una narrazione filosofica, dallo stile caustico e brillante, che abbatte i bastioni della metafisica e va a liberare un nuovo soggetto – non più astratto e universale bensì singolare e incarnato – che cambia il nostro modo di comprendere e ragionare.
Pubblicato per la prima volta nel 1990, e subito tradotto in molte lingue, il libro è tutt’ora al centro del dibattito internazionale sulla filosofia della differenza sessuale, sulla teoria politica di stampo radicale e sugli studi culturali e di genere. Nessuna categoria della tradizione si salva dal furto speculativo di Cavarero, che finge di interrogare il pensiero antico per porre questioni decisive – sul corpo, la sessualità, l’identità e il potere – che riguardano sempre più da vicino il nostro presente.
Dopo aver letto Nonostante Platone, qualcuno ha detto che l’autrice agisce come Robin Hood: ruba figure agli uomini per darle alle donne. In effetti lo fa, con una scrittura felice, con spregiudicatezza intellettuale e con una certa godibilissima ironia.

Adriana Cavarero insegna Filosofia politica presso l’Università di Verona. Figura di spicco del “pensiero della differenza sessuale”, nonché autorevole esponente degli studi arendtiani, ha pubblicato numerosi lavori tradotti in diverse lingue. Tra gli ultimi: Orrorismo ovvero della violenza sull’inerme (Feltrinelli, 2007), A più voci. Filosofia dell’espressione vocale (Feltrinelli, 2003) e, con Franco Restaino, Le filosofie femministe (Bruno Mondadori, 2009).

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Il Terapeuta Consapevole

Il Terapeuta Consapevole

Guida per il terapeuta al Mindsight e all’Integrazione neurale
Autore/i: Siegel Daniel J.
Editore: Istituto di Scienze Cognitive
seconda edizione, a cura di Alessandro Carmelita, traduzione a cura di Piera Agos. pp. 248, ill. b/n, Sassari

La ricerca mostra come il ruolo del terapeuta e la sua capacità di entrare in connessione con il paziente sia tra i fattori più importanti per il successo della terapia. Siegel offre una riflessione approfondita sulla mente, il cervello e le relazioni umane, dimostrando come il paziente risponda meglio alla terapia se il terapeuta è capace di coltivare con consapevolezza la relazione, facendosi carico di essa in modo premuroso. Il libro, scritto con un stile diretto e chiaro, offre strategie esperienziali ed esercizi utili per lo sviluppo della “vista mentale”, ossia la capacità di percepire e dare forma al flusso di energia e informazioni che ci attraversano, e il Mindsight affinché si dia corpo a relazioni empatiche efficaci.

 

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Il Calore che Guarisce

Il Calore che Guarisce

Moxa e coppettazione, la via cinese al benessere
Autore/i: Santagà Daniele
Editore: L’Età dell’Acquario
introduzione dell’autore. pp. 272, nn. ill. b/n, Torino

La moxa e la coppettazione sono due tecniche da sempre utilizzate nella medicina cinese per correggere gli squilibri energetici che portano alla malattia. In questo manuale l’autore ne delinea la storia millenaria e ne presenta le principali caratteristiche.
Più in particolare, nella prima parte espone le basi teoriche della medicina tradizionale cinese, nella seconda illustra i trattamenti eseguibili con la moxa in relazione alle maggiori sintomatologie – cefalee, artrosi, asma, disturbi intestinali, malattie da raffreddamento, insonnia –, mentre nella terza parte descrive la tecnica della coppettazione, caratterizzata dall’uso di ventose, strumento efficacissimo per rimuovere le stasi energetiche e del sangue, causa di dolori e di spasmi.
Il libro, corredato da numerose fotografie e disegni, è adatto sia al neofita, per trattamenti casalinghi, sia a chi ha già esperienza di discipline del benessere.

Daniele Santagà inizia a praticare shiatsu e massaggio cinese nel 1984. Nel 1988 incontra il prof. Ulderico Lanza con il quale si diploma in agopuntura e tecniche complementari. Frequenta poi la scuola di naturopatia, diventando Naturopata Heilpraktiker nel 1994. Si diploma inoltre in massofisioterapia e in osteopatia e si specializza in Deep Tissue Massage e in Metodo Mézières.
Attualmente insegna presso l’Istituto Rudy Lanza. Per le nostre edizioni ha pubblicato, insieme a Leda Foffano, L’aroma-massaggio. Gli oli essenziali per un’esperienza totale di benessere (2010).

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Proiettore PDF-1 Generatore di Potere della Forma

Proiettore PDF-1 Generatore di Potere della Forma

Produce una sensazione facilmente avvertibile con la mano, per esperimenti e dimostrazioni sull’etere
Autore/i: AA. VV.
Editore: Omphi Labs
nota: oggetto di fattura artigianale, può presentare qualche imperfezione estetica che non influisce sul funzionamento, dimensioni: altezza 21 cm, Ø 10 cm.

 

Senza una sperimentazione personale, tutto resta solo fede, teorie, ipotesi, non vera conoscenza. Questo oggetto è prodotto artigianalmente dalla OmPhi Labs per offrire la possibilità di una prova diretta dell’esistenza del Potere della Forma, e quindi dell’etere. Nel Proiettore PDF-1 abbiamo unito due diversi effetti del potere della forma. Il risultato è ottenuto solo con plastica e carta: nessun metallo, né magneti, né circuiti elettrici.
Come funziona:
L’effetto primario è il CSE (Cavity Structural Effect), o effetto strutturale delle cavità, scoperto indipendentemente da Wilhelm Reich (che lo sfruttò nel Cloudbuster) e da Viktor Grebennikov (che lo scoprì inizialmente nei nidi di vespe).
Come spiega e dimostra Dan A. Davidson nel libro SHAPE POWER, il Potere della Forma, un cerchio a due dimensioni (cioè anche semplicemente disegnato o stampato) attira l’etere nel suo centro. Ciò è dovuto alle particolari proprietà dell’etere. Siccome il tubo è la proiezione del cerchio nella terza dimensione, un tubo crea una concentrazione filiforme di etere lungo tutto il suo asse. Se un’estremità del tubo viene chiusa, l’etere che vi si accumula entra in risonanza e crea un’onda stazionaria che si diffonde dalla estremità aperta. La risonanza è data dalle cosiddette onde longitudinali di materia (o onde di de Broglie) create dalle masse del sole e della Terra.
Un array (pronuncia arrèi) è una disposizione regolare di molti elementi. Davidson ha dimostrato che creando arrays di elementi etericamente attivi (linee, spirali, tubi, punte, piramidi, ecc.), i loro effetti possono essere molto rafforzati, fino a renderli facilmente percepibili (e questa è una enorme scoperta!). Pertanto, affiancando molti tubi uguali, la loro onda stazionaria viene molto amplificata. Nel Proiettore PDF-1 c’è un array di circa 140 tubetti di plastica che, come per il suono di un organo a canne, diffondono nell’etere circostante la loro onda stazionaria.
Questo effetto viene poi potenziato dalla presenza, attorno al fascio di tubi, di due strati esterni di array di mini-spirali (uno di carta e uno di plastica trasparente). Nella sua ricerca, la OmPhi Labs ha scelto un array di spirali, cioè tante spiraline molto piccole e ravvicinate, opportunamente orientate. I due strati creano una corrente unidirezionale nell’etere, diretta verso l’interno del PDF-1. Una ulteriore spinta e la direzionalità sono infine prodotte da una unica “lente planare” di carta a raggi spessi, che chiude il fascio di tubi sul fondo, e sospinge l’etere esterno addensandolo nei tubi.
L’effetto:
La risonanza eterica che si proietta dal PDF-1 disperdendosi, crea lievi segnali elettrici nelle terminazioni nervose degli esseri viventi, ed è sfruttata da diverse specie animali e vegetali, come scoperto da Grebennikov. La risonanza viene percepita da circa l’80% delle persone come un formicolio o un calore nella mano, ad una distanza che va dai 5 ai 15 centimetri, o più. Per rendere la percezione più facile, la sensibilità va risvegliata massaggiandosi le mani per qualche secondo, con un movimento come per insaponarle. Per riconoscere facilmente la sensazione, passare più volte la mano dentro e fuori dalla zona di emissione. Poiché normalmente la sensibilità delle due mani è diversa e cambia continuamente, provare con entrambe le mani. Se voi fate parte del 20% che non riesce a sentire nulla, potete comunque sperimentare tramite le sensazioni altrui.
Caratteristiche del CSE:
L’effetto CSE ha caratteristiche davvero speciali, alcune decisamente straordinarie e del tutto inspiegabili dalla fisica ortodossa:

  • L’orario di massima attività è il pieno giorno, ossia dalle 9-10 di mattina fino alle 5-6 della sera.
  • L’emissione risulta più forte in due casi: 1) quando il Proiettore è allineato fra la posizione attuale del sole e il bersaglio, con il fondo verso il sole; 2) quando il Proiettore è allineato col centro della terra, cioè è posto in verticale col fondo in alto e il bersaglio è sotto.
  • L’effetto CSE impiega uno o due minuti a prodursi (il tempo necessario all’etere per addensarsi e risuonare).
  • Se un Proiettore PDF-1 viene lasciato nella stessa posizione per molti giorni o più, crea una risonanza piuttosto stabile che permane a lungo: il “fantasma” può essere avvertito da una mano abbastanza sensibile da minuti a ore dopo che il Proiettore è stato tolto.
  • Le emissioni di più Proiettori PDF-1 possono essere sovrapposte per creare una zona di risonanza più intensa.
  • L’effetto CSE non può essere schermato, se non da altri campi risonanti nell’etere. In condizioni normali, interponendo fra il Proiettore PDF-1 e la mano strati anche spessi di vari materiali, compresi i metalli, l’effetto resta percepibile.
  • Nella maggior parte delle specie vegetali, il CSE ritarda la germinazione dei semi e la crescita delle piante, e ostacola la riproduzione di lieviti e batteri (ottima cosa per gli esperimenti).
  • Grebennikov riporta un uso transitorio del CSE per far cessare il mal di testa. Il CSE può provocare vertigini e/o nausea se diretto a lungo alla testa, e interferisce col sistema nervoso.

 

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Parliamo della Stessa Realtà?

Parliamo della Stessa Realtà?

Per un dialogo tra Oriente e Occidente
Autore/i: Panikkar Raimon; Severino Emanuele
Editore: Jaca Book
introduzione di Luigi Vero Tarca, a cura di Milena Carrara Pavan. pp. 80, Milano

Quando due grandi spiriti si incontrano, accade qualcosa di particolare; è come se si creasse una campo energetico percepibile fisicamente, persino nelle vibrazioni dell’aria. Anche a distanza di anni, coloro che erano presenti nell’Aula Magna dell’Istituto universitario di Architettura a Venezia il 9 marzo del 2004 ricordano con emozione l’atmosfera tutta particolare creatasi in occasione dell’incontro fra Raimon Panikkar ed Emanuele Severino. Siamo così sicuri che la dimensione filosofica e la dimensione spirituale sia così rigidamente distinte? Siamo sicuri che sia possibile tracciare una netta linea di demarcazione tra le due, soprattutto nel tempo presente, in cui molti degli assunti che hanno finora demarcato i diversi ambiti culturali sono stati messi radicalmente in discussione? Certo, le differenze restano profonde; eppure, nonostante ciò, un confronto svolto con criteri omogenei è possibile. I due giganti del pensiero contemporaneo mettono a confronto Oriente e Occidente per capire se possono collaborare alla ricerca di una possibile realtà ultima. Dall’incontro emergono due elementi di convergenza: l’insoddisfazione radicale nei confronti della visione dominante del mondo e la convinzione che tutto sia eterno. Ma anche l’irriducibile differenza dei rispettivi punti di vista: per Severino la follia consiste nella fede del divenire altro del mondo, che trova la sua estrema realizzazione nella tecnica, mentre Panikkar pensa che il nostro compito non sia risolvere l’enigma del mondo bensì imparare a vivere in esso. Così Oriente e Occidente, pur faticando a comprendersi, non cessano di interrogarsi l’un l’altro.

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Lutero e la Mistica

Lutero e la Mistica

Autore/i: AA. VV.
Editore: Claudiana
a cura di Franco Buzzi, Dieter Kampen e Paolo Ricca, prefazione di Giorgio Ruffa, introduzione di Dieter Kampen, saggi di Karl-Heinz zur Müaut;hlen, Bernt Hamm, Volker Leppin, Paolo Ricca, Franco Buzzi, Dieter Kampen, Michele Cassese, Sven Grosse. pp. 272, Torino

Il rapporto di Lutero con la mistica è assai più significativo di quanto si ritenga comunemente: la ricerca internazionale degli ultimi anni ha dimostrato che essa non fu per Lutero solo un entusiasmo giovanile.
Identificare il fondamento mistico del pensiero del Riformatore tedesco contribuisce a portare alla luce le radici del suo pensiero nel monachesimo e nella teologia medievale, permettendone una migliore comprensione e una valorizzazione per l’oggi, anche in ottica ecumenica.
Come affermano gli studiosi Bernd Hamm e Volker Leppin, la stessa “composizione d’insieme della teologia di Lutero ha carattere mistico e la genesi di tale teologia è da descrivere come l’ideazione di una nuova forma di mistica”.

Franco Buzzi, sacerdote cattolico, è prefetto della Veneranda Biblioteca Ambrosiana, membro del consiglio direttivo dell’Istituto di Storia della Teologia (Facoltà Teologica di Lugano), socio corrispondente residente dell’Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere e direttore scientifico dell’Accademia di Studi luterani in Italia (ASLI).

Dieter Kampen ha studiato Teologia a Gottinga, Roma, Parigi, Berlino e Vienna. Pastore luterano a Trieste, è direttore del periodico “Bollettino luterano”, membro del Comitato scientifico della collana “Opere scelte – Lutero”, nonché vicepresidente dell’ASLI.

Paolo Ricca, pastore valdese, è stato ordinario di Storia del cristianesimo (1976-2002) presso la Facoltà valdese di Teologia di Roma. È professore ospite del Pontificio Ateneo Sant’Anselmo di Roma. Direttore della collana “M. Lutero – Opere scelte”.

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Tecniche di Memoria

Tecniche di Memoria

Suggerimenti, riflessioni e curiosità per un viaggio all’interno della Memoria
Autore/i: Bonventi Massimo
Editore: Editoriale Programma
prefazione dell’autore. pp. 176, Treviso

È importante non tanto quanto impari, ma quanto ricordi…
Ogni dieci anni del Ventesimo secolo sono state accumulate un numero di informazioni pari a quelle relative a sei millenni di storia, dall’avvento della scrittura ad oggi. Ciò significa che in questa società, dove generalmente non è messa in discussione la nostra sopravvivenza fisica, l’essere informati, aggiornati, il conoscere di più e meglio e soprattutto il ricordare tutto questo, costituisce l’elemento portante della nostra sopravvivenza sociale.
L’atto di rievocare informazioni memorizzate non è mai una banale ricerca meccanica o un semplice riconoscimento di tracce mnemoniche. Occorrono tecniche e strategie di pensiero per selezionare, all’interno delle nostre conoscenze, le informazioni che desideriamo richiamare, informazioni che sono state collocate in una struttura nervosa e mentale ricchissima di articolazioni.
In questa ottica non riduttiva e meccanicistica, bensì attenta alla multiforme realtà dei fenomeni mentali, le tecniche e le strategie esposte nel libro, non solo consentono di memorizzare qualsiasi tipo di informazione in modo più efficace ed efficiente, ma comportano anche un tangibile potenziamento dell’attenzione, della concentrazione, della creatività, dell’ordine e dell’organizzazione mentale e, cosa più importante, della fiducia in se stessi.

Massimo Bonventi, psicologo, con un Master in Scienza del Comportamento, dal 1985 è “Esperto di Tecniche Mnemoniche e Ginnastica Mentale” (attestato post diploma della Regione Lombardia) e ancora oggi si dedica alla continua messa a punto di tecniche per apprendere come memorizzare e come studiare. Svolge abitualmente attività di consulenza aziendale e di progettazione e docenza di corsi di formazione inerenti l’evoluzione personale e la valorizzazione del personale. Ha al suo attivo circa 1.500 giornate di formazione, tenute presso enti pubblici e privati, PMI e associazioni di categoria, per oltre 12.000 ore di docenza e 40.000 discenti.

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Catechismo Templare

Catechismo Templare

Autore/i: Beltrutti Diego
Editore: BastogiLibri
prefazione di Don Sergio Mercanzin, premessa e introduzione dell’autore. pp. 176, nn. tavv. b/n f.t., Roma

Il Liber Ad Milites Templi De Laude Novae Militiae di Bernad de Clairvaux (San Bernardo di Chiaravalle) è il testo ispiratore di quell’organizzazione militare/monastica, nota come Nuova Milizia ma anche come Povera Milizia di Cristo oppure come Ordine dei Cavalieri del Tempio, che così tanto ha fatto parlare di sé nei secoli.
L’analisi ed il commento ai primi capitoli del testo bernardiano, che possiamo considerare un vero e proprio Catechismo Templare, vuole essere, a nove secoli dalla sua scrittura, uno strumento di verifica della validità e dell’attualità del messaggio dell’Ordine del Tempio.
Da un’attenta rilettura ed un puntuale commento del testo emerge un vivido spaccato della vita dei Cavalieri di Cristo. Finalità, motivazioni, peculiarità, modello organizzativo e comportamenti sono valutati in modo dettagliato.

 

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Ancien Tarot de Marseille

Ancien Tarot de Marseille

Jeu de 78 cartes
Autore/i: Anonimo
Editore: Grimaud
dimension: 120 x 63 mm, matériau: cartes cartonnées plastifiées, etui cartonné et livret explicatif, Les Sorinieres

Présent dès l’histoire de la cartomancie.
Le tarot de Marseille a connu diverses variantes, et trouvé la plénitude de son expression dans l’édition de 1930 de Paul Marteau.
C’est cette édition qui est reproduite fidèlement ici.

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Evola e Dante

Evola e Dante

Ghibellinismo ed Esoterismo
Autore/i: Consolato Sandro
Editore: Arya
postfazione di Renato Del Ponte. pp. 96, nn. ill. b/n, Genova

Dante Alighieri “visto” da Jiulius Evola: in questo saggio rigoroso ed esaustivo l’Autore illumina il profondo e continuo interesse nutrito dal filosofo della “rivolta contro il mondo moderno” per il “ghibellinismo fuggiasco” e per la dimensione sovra-religiosa, esoterico-iniziatica, delle sue opere; dimensione tanto più congeniale in quanto nel Poeta – proprio come accadeva nel pensiero dello stesso Evola – “l’elemento iniziatico ebbe connessioni con quello politico-sociale”.

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Scoperte Mediche non Autorizzate

Scoperte Mediche non Autorizzate

Le cure proibite osteggiate dalle multinazionali del farmaco
Autore/i: Pizzuti Marco
Editore: Il Punto D’Incontro
premessa dell’autore. pp. 448, nn. ill. b/n, Vicenza

Scoperte mediche non autorizzate prende in esame una serie di scoperte che, per quanto censurate, screditate e bandite dall’establishment medico asservito a “big pharma”, trovano conferma in documenti, ricerche scientifiche e testimonianze di numerosi pazienti. Molti malati sono infatti guariti da patologie ritenute incurabili (cancro, AIDS, autismo, sclerosi multipla ecc.), si sono alzati dalla sedia a rotelle o hanno migliorato le loro condizioni in modi che hanno fatto gridare al miracolo.
Marco Pizzuti mette finalmente a nudo i meccanismi che trasformano la propaganda commerciale delle grandi case farmaceutiche in “scienza medica” e che etichettano grandi/scomode scoperte alla stregua di “clamorose bufale”. Forte di una mole di dati clinici interamente verificabili, riporta fonti corroborate da interviste e dichiarazioni di eminenti luminari nel campo della sanità. Elenca inoltre per la prima volta tutte le informazioni di contatto necessarie per poter consultare i “medici eretici” citati nel testo e trarre le proprie conclusioni. A volte, ascoltare la cosiddetta “altra campana” può salvarci la vita!

Marco Pizzuti è nato a Roma nel 1971. Ex ufficiale dell’esercito, dottore in Legge, scrittore e conferenziere, ha lavorato presso le più prestigiose istituzioni dello Stato (Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Consiglio di Stato) ed è spesso ospite di emittenti radio e televisive in qualità di esperto in controinformazione e ricercatore scientifico.
Fuori da ogni schieramento politico-ideologico e in aperto contrasto contro l’attuale sistema partitocratico ed elitario di tipo esclusivamente “rappresentativo”, promuove le regole della moderna democrazia partecipativa (modello svizzero) come unica reale possibilità di espressione della sovranità popolare.
Nel campo della divulgazione scientifica ha collaborato con il Museo dell’Energia e nel 2011 ha stabilito il nuovo record mondiale (TEDxBologna 2011) nella trasmissione di corrente elettrica senza fili direttamente in forma di corrente alternata (senza l’impiego del sistema wi-tricity) applicando esclusivamente la tecnologia Tesla di fine ’800.
Collabora con il programma “Mistero” di Italia Uno dove ha mostrato alcuni degli esperimenti scientifici più controversi (reazioni nucleari a debole energia, effetto Biefeld-Brown, trasmissione di energia senza fili ecc.). Pubblica inoltre articoli per l’omonimo magazine uscito per la prima volta in edicola nel 2012 e affermatosi subito come un successo editoriale.

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

La Realizzazione del Sé

La Realizzazione del Sé

Guida alla vera felicità
Autore/i: Paramahansa Yogananda
Editore: Ananda
raccolto e compilato dal suo discepolo Swami Kriyananda, traduzione di Sahaja Mascia Ellero. pp. 274, ill. b/n, Gualdo Tadino (PG)

Il “breviario della felicità” di un grande Maestro
I grandi insegnanti lavorano spesso tramite i loro allievi. Paramhansa Yogananda, uno dei più significativi e autorevoli insegnanti spirituali del ventesimo secolo, autore del bestseller spirituale Autobiografia di uno yogi, negli ultimi anni della sua vita affidò a un suo giovane discepolo, Swami Kriyananda, il compito di prendere appunti durante le sue conversazioni informali.
Lo stesso Kriyananda, così racconta il modo in cui è pervenuto alla stesura di questo libro: “Ho vissuto con Paramhansa Yogananda, come suo discepolo per gli ultimi tre anni e mezzo della sua vita. Dopo un anno e mezzo, cominciò a sollecitarmi a prendere nota di ciò che diceva durante le conversazioni informali con monaci e visitatori. Man mano che procedevo con questo lavoro, mi rendevo conto di non avere mai letto o udito altrove insegnamenti così chiari, così profondi, così convincenti… Ancora oggi le sue parole mi risuonano nella mente ricche di sapienza, di divino amore e di potere spirituale”.
Il frutto di questo lavoro di minuziosa e accurata trascrizione sono oltre trecento detti, citazioni e aneddoti ricchi di rara e illuminata saggezza, che costituiscono uno dei libri più completi e fruibili di Yogananda, e che possono essere per ognuno fonte di ispirazione e oggetto di meditazione. Questo libro ci dà una idea di ciò che significasse parlare con un Maestro illuminato su una grandissima varietà di argomenti spirituali.
Dice Yogananda: “La realizzazione del Sé è conoscere con tutte le parti del corpo, della mente e dell’anima che ora siamo già in possesso del regno di Dio, che non dobbiamo più pregare affinché ci venga concesso, che la divina onnipresenza è la nostra onnipresenza”.
Un dono straordinario, questo libro è la profonda spiegazione del vero scopo della vita e di come realizzare il proprio più alto Sé.

Paramhansa Yogananda (1893-1952) è stato il primo grande maestro indiano a trasferirsi in Occidente. Autore della famosa Autobiografia di uno yogi, pubblicata per la prima volta nel 1946, è considerato una delle principali e più amate figure spirituali dei nostri tempi. Yogananda ha dato risalto ai principi eterni alla base di ogni religione. Il suo scopo era quello di aiutare i ricercatori sinceri della Verità, indipendentemente dal loro credo, a ottenere l’esperienza interiore e diretta di Dio. Egli ha insegnato che l’essenza intima di ogni religione è la stessa: la via all’unione con l’Infinito, conosciuta come “realizzazione del Sé”. Per aiutarci, Yogananda ha trasmesso l’antica scienza del Kriya Yoga, insegnando pratiche spirituali facilmente accessibili ai ricercatori occidentali.

Visualizza indice

Introduzione | Paramhansa: il “cigno supremo”
La follia del materialismo
Il vero scopo della vita
La natura di sogno dell’universo
L’anima e Dio
Un solo Dio, una sola religione
La legge della vita
Il peccato è ignoranza
La legge del karma |
La lezione della reincarnazione
Superare il karma
Grazia contro sforzo personale
La necessità dello yoga
L’autostrada verso l’Infinito
La necessità di un guru
La parte del discepolo
Modi in cui si può adorare Dio
Come pregare in modo efficace
Sulla meditazione
Consigli generali
La realizzazione del Sé
Indice analitico

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto

Les Cles Ontologiques et Coraniques du Livre des Fuçûç al-Hikam d’Ibn Arabi

Les Cles Ontologiques et Coraniques du Livre des Fuçûç al-Hikam d’Ibn Arabi

Autore/i: Meftah Abdel-Baqi
Editore: Editions Arma Artis
pp. 302, La Bégude de Mazence (France)

L’œuvre magistrale et monumentale du sheikh al-akbar Muhyîddîn Ibn al-Arabî, l’une des plus grandes autorités de l’ésotérisme islamique, comprend une multitude d’écrits parmi lesquels on peut retenir comme les principaux: la vaste somme doctrinale «les ouvertures spirituelles de la Mecque (al-futûhât al-makkiyya)» et «le livre des châtons des sagesses (fuçûç al-hikam)», dont on dit qu’ils sont, l’un par rapport à l’autre, complémentaires comme l’analyse et la synthèse. Ils sont d’ailleurs, l’un et l’autre, renommés dans le monde musulman et constituent une source inépuisable de science et de lumière intellectuelles.
Toute entière inspirée par l’esprit divin, l’œuvre d’Ibn Arabi est ordonnée suivant une architecture symbolique entièrement coranique et muhammadienne, le Coran étant l’expression totalisatrice du Verbe universel dans le langage humain de là Tradition.

Visualizza indice

Présentation du traducteur

Introduction sur les raisons de la composition de ce livre

Préface

PREMIERE P ARTI E

I – Clé de l’ordre des chapitres des fuçûç al-hikam

II – Signification du « châton » de sagesse

III – Correspondance entre les chapitres des fuçûç, les degrés de manifestation, et les réalités essentielles de l’être humain

TABLEAU I

IV – Clés coraniques des écrits d’Ibn Arabi et du livre des fuçûç al-hikam

V- L’importance de la science des secrets des lettres et des nombres dans l’enseignement d’Ibn Arabi

VI – Illustrations tirées des computs numériques

DEUXIEME ET TROISIEME PARTIE

Tableau de correspondances des chapitres des fuçûç (2ᵉ partie) et de leurs sourates coraniques (3ᵉ partie) [pages suivantes] (la première colonne du tableau contient les n° de pages des chapitres de la 2ᵉ partie, et la dernière colonne les n° de pages des chapitres de la 3ᵉ partie)

TABLEAU II: Correspondance entre les sourates des fuçûç et les futûhât

QUATRIEME PARTIE

I- Pourquoi y-a-t-il précisément 28 degrés de manifestation?

II – Les deux nombres pivots des fuçûç: 406 et 1572

III – Le rapport du nombre 28 aux vingt-huit mansions lunaires et aux initiales des sourates « lumineuses »

IV – Les indications du nombre 28 relatives au serviteur parfait, aux étapes du Parcours initiatique, aux degrés des paradis et des enfers, à la hauteur de la Ka’ba, et au Septuple de quatre

V – Le rapport des fuçûç avec les nombres: 6, 12, 36, 360, 365

Conclusion

TABLEAU III: Valeurs des mots selon le comput nafassî 

TABLEAU IV: Valeurs des mots selon l’abjad et les petits computs

ANNEXE

TABLEAU VI: Computs numériques

Vai alla scheda libro e aggiungi al carrello Modalità di acquisto
Pagina 1 di 1.11012345...102030...Ultima »

Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002